Pneumatici Dunlop, resistenza e performance sul circuito di Silverstone

DunlopSport

La tappa di Silverstone del Moto Mondiale rappresenta per Dunlop il Gran Premio di casa in quanto i pneumatici della Moto 2 e Moto 3 vengono costruiti a Birmingham, a un’ora circa dall’autodromo inglese. Per la gara casalinga, Dunlop ha deciso di utilizzare la nuova mescola 3855 che aveva debuttato con ottimi risultati in Qatar e che ha permesso a Espargaro, dopo la pole position, di firmare la vittoria e di abbassare il record di Marquez dello scorso anno.

Sulla pista britannica, veloce e tecnica con un’elevata media di abrasione, il giro più veloce in gara se lo è aggiudicato Luthi con un ottimo 2’07”667 ottenuto all’ultimo giro, a conferma della resistenza e delle perfomance che i pneumatici Dunlop garantiscono costantemente dall’inizio alla fine della gara.

Il Gran Premio d’Inghilterra ha trovato, quindi, in Espargaro il dominatore: lo spagnolo dopo un contatto con Iannone alla prima curva ha recuperato e a dieci giri dalla fine, una volta al comando dopo avere passato Redding, ha staccato il gruppo andando a vincere in solitaria. Bella la lotta per la seconda piazza che ha premiato Redding, bravo a compiere un bellissimo sorpasso su Marquez nelle ultime battute di gara. Giù dal podio Iannone, Corsi e Corti finiti, nell’ordine, dal quarto al sesto posto.

Entusiasmante anche la Moto 3 con molti piloti in lizza per la vittoria nelle prime fasi di gara. A quattro giri dalla conclusione Vinales ha preso la testa della corsa e nei suoi scarichi è rimasto Salom. I due spagnoli hanno preso un minimo vantaggio su Cortese, autore del giro veloce all’undicesimo passaggio, andandosi a giocare il gradino più alto del podio fino alla bandiera a scacchi. Vinales ha avuto la meglio, al suo terzo centro stagionale, raggiungendo così la testa della classifica con 2 punti di vantaggio su Cortese, terzo.

La Moto 3, come la Moto 2, hanno trovato nei pneumatici Dunlop un grosso vantaggio. Questi infatti, hanno permesso ai piloti di ottenere tempi migliori rispetto alle prove a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto dai tecnici del marchio anglo giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *