Scania, nuovi motori da 7 litri per maggiore efficienza e riduzione di peso

MotoriScania

Fino a questo momento, per la nuova generazione di veicoli Scania sono stati introdotti 15 differenti motori Euro6 da 280 a 730 CV, basati su 3 famiglie di motori rispettivamente da 9, 13 e 16 litri. Scania si appresta ora a lanciare una quarta famiglia di motori. I nuovi motori da 7 litri sono i più compatti degli ultimi decenni, sia in termini di cilindrata che di ingombro, e sono destinati ad essere particolarmente apprezzati per applicazioni quali distribuzione e raccolta dei rifiuti.

Con questa nuova serie di motori, ci apprestiamo ad ampliare considerevolmente la nostra offerta per i clienti che operano in ambito urbano”, afferma Henrik Eng, Product Director, Urban, Scania Trucks. “Caratteristiche quali il peso diminuito di ben 360 kg e la riduzione significativa del consumo di carburante, si sposano perfettamente con l’esigenza di trovare soluzioni di trasporto sostenibili tipiche delle città in forte espansione. Tuttavia, nonostante il formato, non siamo scesi a compromessi per quanto riguarda le caratteristiche peculiari di Scania come prestazioni, robustezza ed efficienza”.

I nuovi motori a 6 cilindri in linea, sviluppati in collaborazione con Cummins, partner di lunga data di Scania per lo sviluppo di motori e componenti, presentano ottime prestazioni a basso regime, sono equipaggiati con un turbocompressore a geometria fissa e utilizzano unicamente la riduzione catalitica selettiva (SCR) per il post-trattamento dei gas di scarico, in conformità alla normativa Euro6.

La tecnologia e le idee alla base dei nuovi motori Scania da 7 litri
“Il motore da 7 litri si basa su un collaudatissimo e robusto motore a 6 cilindri”, afferma Anna Wingren, Assistant Chief Engineer, Scania R&D. “Questa ottima base di partenza è stata poi integrata con tutte le competenze maturate da Scania nello sviluppo dei motori diesel avanzati, utilizzando tecnologie sviluppate internamente”.

I target principali sono costituiti dagli operatori addetti alla distribuzione urbana e dai buyer del settore dei trasporti per applicazioni di raccolta rifiuti e manutenzione nelle città moderne. Spesso in questo tipo di applicazioni il peso rappresenta una sfida importante ed è per questo che solitamente i clienti rinunciano ad utilizzare i motori più potenti da 9 o 13 litri.

Scania 7 litre engine
Södertälje, Sweden
Photo: Göran Wink 2017

I sistemi di controllo di Scania
Il motore di base esistente è stato migliorato in numerosi aspetti. Tutti i sistemi di monitoraggio e controllo sono stati sviluppati da Scania. Inoltre, è provvisto di un turbocompressore completamente nuovo e dell’esclusivo sistema di post-trattamento dei gas di scarico sviluppato internamente da Scania che sfrutta unicamente il sistema SCR per ridurre le emissioni di NOx.

“Il punto di partenza era già estremamente buono, ma ora lo abbiamo trasformato in un vero e proprio motore Scania sotto ogni punto di vista”, afferma Wingren. “È silenzioso, perfettamente in linea con la filosofia Scania di coppia elevata anche a basso regime ed è efficiente nei consumi. Possiamo quindi affermare di essere riusciti a superare gli obiettivi che ci eravamo prefissati”.

Wingren spiega che il grande spartiacque del progetto è stata la decisione da parte del team di utilizzare unicamente i sistemi di controllo sviluppati internamente da Scania per ottenere le caratteristiche volute e assicurarne la perfetta integrazione con il cambio Scania Opticruise di quinta generazione e con il programma di diagnosi SDP3.

“Questa scelta ci ha consentito di eliminare il sistema EGR e di optare per un robusto turbocompressore a geometria fissa come nella maggior parte degli altri motori Scania”, aggiunge Wingren. “Nel complesso, abbiamo introdotto un centinaio di nuovi particolari, tra cui la campana del volano, che si sono resi necessari per adattare il motore alle interfacce con cui interagisce il sistema modulare Scania”.

Nello stile tipico di Scania, i nuovi motori offrono la massima coppia già a partire da un regime di 1.050 giri/min. Oltre ad assicurare un’ottima guidabilità, il regime più basso contribuisce a ridurre il consumo di carburante. E, proprio come nel caso dei modelli più grandi, anche l’utilizzo di olio a basso attrito dà il suo importante contributo in tal senso.

Peso ridotto
Rispetto all’affermata serie di motori Scania da 9 litri a 5 cilindri, che rappresenta la scelta naturale di numerosi clienti per le applicazioni ed i tipi di operazioni a cui è destinato il motore 7 litri, la riduzione di peso è significativa ed equivale circa a 360 kg, convertibili interamente in carico utile. Tuttavia, in linea con la filosofia di Scania per l’ottimizzazione dei veicoli, nulla impedisce di guidare un veicolo da 26 tonnellate con il nuovo motore da 7 litri.

Le differenze rispetto al motore 9 litri sono significative, ma per chi deve guidare spesso un veicolo a tre assali a pieno carico, il motore più potente e le caratteristiche offerte lo rendono probabilmente la scelta ideale”, afferma Eng. “Prendiamo ad esempio un veicolo per la distribuzione che inizia la giornata con un peso lordo di 18 tonnellate, ma che dopo le prime consegne si è già ridotto a 10-12 tonnellate. In questo caso è inutile disporre di un motore con prestazioni eccessivamente elevate, quando secondo le stime di Scania è possibile ridurre il consumo di carburante fino al 10%. La nostra offerta prevede sempre la definizione della soluzione ottimale insieme al cliente, sulla base delle sue esigenze effettive”.

La personalizzazione dell’offerta, sia in termini di servizi che di configurazione del veicolo sulla base delle esigenze specifiche, è la reale motivazione alla base di tutto il lavoro di Scania. Tuttavia, per essere credibili agli occhi dei clienti, è richiesta una vasta gamma di prodotti. Il fatto che, a poco più di un anno dall’introduzione della nuova generazione di veicoli, Scania sia già in grado di offrire 19 motori Euro6 è un’ulteriore riprova della capacità dell’azienda di mantenere le proprie promesse.

Il nostro obiettivo è sempre quello di aiutare i clienti ad aumentare la redditività, ma questo a sua volta richiede un numero sempre più ampio di motori e cabine”, prosegue Eng. “È grazie al sistema modulare di Scania che ora siamo in grado di offrire un numero così elevato di motori per garantire sempre ai nostri clienti la miglior economia operativa totale possibile”.

Perfezione tecnica
Il 7 litri si basa su un motore collaudato e impiegato in centinaia di migliaia di veicoli differenti. Per questo motivo, ha il vantaggio di essere moderno, ma al contempo largamente testato e apprezzato. “La tecnologia a quattro valvole con aste e bilancieri è più che adeguata per i bassi regimi in questione”, spiega Wingren. “La complessità non dovrebbe mai essere fine a sé stessa, per Scania è essenziale creare valore aggiunto per il cliente in termini di riduzione dei consumi, robustezza e affidabilità, ed è in questo ambito che questo motore esprime al meglio il proprio potenziale”.

In veste di direttore commerciale di Scania, Eng non può che confermare. “Con l’aggiunta del 7 litri alla gamma di motori esistenti, ora siamo in grado di offrire soluzioni per il trasporto urbano “su misura” per ulteriori applicazioni, a prescindere dalle esigenze specifiche del singolo cliente”, afferma. “Tra le varie famiglie di motori ora è possibile addirittura scegliere se il proprio motore da 280 CV deve generare una coppia di 1.200 o 1.400 Nm, in base al carico previsto, optando ad esempio per il motore 7 litri.”

Il tunnel motore ribassato della serie P
Con l’introduzione del motore Scania da 7 litri, ora è possibile ordinare la cabina P con un tunnel motore ribassato, in quanto il nuovo motore è più compatto. Il tunnel motore più basso di 95 mm rende più spaziosa la cabina e facilita considerevolmente lo spostamento da un lato all’altro. Inoltre, grazie al tunnel più basso, ora le cabine P offrono gli stessi vani portaoggetti delle cabine G e sono disponibili varie opzioni per quanto riguarda la disposizione degli spazi dietro i sedili.

La differenza è maggiore di quanto si possa immaginare”, spiega Eng. “Infatti, siamo convinti che questa opzione sarà apprezzata da molti clienti che guidano unicamente o parzialmente in un contesto urbano. I vantaggi sono sia di natura pratica che di una maggiore sensazione di spazio e ariosità, decisamente apprezzata per questi tipi di applicazioni”.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *