Seat Altea FR, la nuova generazione

MotoriSeat

Seat Altea FR, il concetto FR entra nella nuova generazione; design che si differenzia dal resto della gamma, equipaggiata con un motore 2.0 TDI 125 kW (170 CV) è la vettura Diesel più potente della Marca spagnola, evoluzione dell’Agile Chassis con una taratura più rigida delle sospensioni e freni potenziati.
Seat Altea FR
Presentata in anteprima mondiale alla 38ª edizione del Motor Show di Essen lo scorso novembre 2005, la Altea FR deriva direttamente dal prototipo presentato in settembre in occasione del Salone di Francoforte.

La Altea è dunque la prima vettura della nuova generazione di automobili SEAT a fregiarsi del sigillo sportivo FR (Formula Racing) che tanto successo ha portato al modello Ibiza e alla prima generazione della Leon.

Nell’arco di soli 20 mesi dal debutto della SEAT Altea (marzo 2004) il Centro Tecnico di Martorell ha completato lo sviluppo di questa nuova versione, la più sportiva della famiglia Altea. La sigla FR, infatti, sintetizza la serie mirata di modifiche riguardanti l’estetica, la meccanica e il telaio allo scopo di ottimizzare le qualità dinamiche e sportive della vettura.

I tratti caratteristici della Altea FR si riflettono sul design esterno che presenta il nuovo frontale sul quale spiccano paraurti esclusivi. Anche nella parte posteriore si può apprezzare un nuovo design grazie al paraurti più sportivo, all’inedito doppio terminale di scarico cromato e alle sigle FR che impreziosiscono la carrozzeria. Infine i nuovi cerchi in lega da 17 pollici di aggiungono agli elementi che la distinguono dal resto della gamma Altea.

Nell’abitacolo si respira l’ambiente sportivo tipico dei modelli FR, grazie al cruscotto dalle forme innovative, al volante e alla leva del cambio appositamente disegnati per questa versione. Di nuova concezione anche per la strumentazione di bordo su sfondo bianco e il logo FR inserito in una placca metallica sul volante, sul pomello della leva del cambio, sul quadro strumenti e sui sedili.

Il motore è il cuore pulsante della Altea FR. Derivato dal 2.0 TDI 103 kW (140 CV) eroga una potenza di 125 kW (170 CV) ed è abbinato a un cambio manuale a sei marce con una rapportatura sviluppata in modo specifico per questo modello. Nel motore sono stati ottimizzati la geometria del turbocompressore e nel sistema di iniezione è stato integrato il sistema PPD (Piezo-Pumpe-Düse) a controllo piezoelettrico che fornisce un’alta pressione di iniezione. Questo motore rispetta la normativa Euro IV sul controllo delle emissioni e tuttavia adotta anche il sistema DPF (filtro antiparticolato).

Le elevate prestazioni del nuovo propulsore della FR hanno richiesto uno sviluppo specifico dell’Agile Chassis con l’aumento della rigidità degli elementi principali delle sospensioni e il potenziamento dei freni. La SEAT Altea FR integra un sistema ABS di ultima generazione, il programma elettronico di stabilizzazione ESP con il sistema di assistenza per la frenata di emergenza EBA, il controllo della trazione TCS e molte altre funzioni di assistenza alla guida.

DESIGN
Un’estetica sportiva all’interno e all’esterno

• I tratti distintivi esterni sono quelli tipici delle versioni FR
• Nuove finiture per gli interni
• Nuovi cerchi in lega da 17 pollici

Il design esibito dal prototipo si riflette nelle carrozzeria della Altea FR.
Nella parte anteriore sono quindi riproposti gli stessi paraurti e nella parte inferiore del frontale le griglie di aerazione con trama a nido d’ape.

La zona posteriore evidenzia un paraurti simile a quello del prototipo con la parte inferiore verniciata in nero in cui, sulla sinistra, spicca il doppio terminale di scarico cromato. Il logo FR è posizionato in modo discreto sulla parte inferiore destra del portellone.

Sulle fiancate della vettura, si nota la sigla TDI con le tre lettere verniciate in rosso che annunciano la presenza sotto il cofano del potente motore TDI da 170 CV. I gusci dei retrovisori sono finiti in tinta argento, un segno distintivo dell’appartenenza alla famiglia FR.

Un altro particolare che richiama l’attenzione è costituito dai cerchi in lega 7J x 17” a cinque razze dal design specifico, attraverso i quali si distinguono chiaramente i dischi e le pinze maggiorate e che accolgono pneumatici 225/45 R 17.

Nell’abitacolo si respira quell’ambiente marcatamente sportivo che distingue i modelli FR. Sebbene il cruscotto abbia mantenuto il design originale della SEAT Altea, la versione FR si presenta con un nuovo aspetto grazie all’accostamento di rivestimenti di materiale plastico gradevoli al tatto, nei toni di grigio e nero. Le bocchette di aerazione presentano cornici di colore nero. Anche il posto di guida ripropone le ottime doti già apprezzate sulle altre Altea, aggiungendo ad esse molti nuovi particolari.

Il volante e la leva del cambio sono nuovi ed esclusivi per questa versione. Il volante, rivestito in pelle di color nero è costituito da tre razze. Il logo FR è collocato in una placca metallica sulla parte inferiore della razza centrale e occupa un posto preponderante sul pomello metallico della leva del cambio, che vanta un design completamente diverso rispetto alle altre Altea.

Inedito anche il quadro strumenti che, pur mantenendo il design originale, presenta un fondo bianco che gli conferisce un aspetto maggiormente sportivo e nel contempo ne migliora la leggibilità. Il logo FR spicca sul quadrante centrale, quello del contagiri.
I sedili progettati per garantire una perfetta ergonomia del corpo durante la guida, sono rivestiti in tessuto sportivo e riportano il logo FR ricamato sulla parte superiore dello schienale.

MOTORE
Un Diesel ad alte prestazioni

• Nuovo motore 2.0 TDI con 170 cavalli di potenza
• Nuova tecnologia Iniettore-Pompa con sistema di iniettori piezoelettrici
• Filtro antiparticolato (DPF) senza manutenzione

Per questa prima versione FR della nuova generazione di modelli SEAT non è stata scelta una meccanica a benzina, bensì un Diesel. Si tratta dell’evoluzione tecnologica del propulsore 2.0 TDI 103 kW (140 CV). Le modifiche apportate hanno permesso di raggiungere una potenza pari a 125 kW (170 CV) a 4.200 giri. Inoltre la coppia erogata è aumentata da 320 a 350 Nm che si ottengono a 1.800 giri.

Per ottenere questo importante incremento di potenza e di coppia è stato necessario intervenire sulla geometria variabile del turbocompressore, ottimizzandola. Per lo stesso motivo, è stata incrementata la portata massima del sistema di iniezione ed è stato introdotto un nuovo sistema di chiusura dei condotti di aspirazione.

Sfruttando i vantaggi apportati dalla tecnologia a quattro valvole, è stato utilizzato un sistema a farfalle su quattro degli otto condotti di immissione per poter chiuderne quattro, in funzione delle condizioni di funzionamento del motore.

Questo sistema permette di regolare la portata e lo swirl di immissione per ottimizzare la distribuzione del carburante nella camera di combustione in modo che la combustione avvenga in modo rapido ed efficace. Inoltre, permette al motore di raggiungere prestazioni più elevate sempre nel rispetto della normativa Euro IV sul controllo delle emissioni.

Nuovo sistema di alimentazione e filtro antiparticolato

La modifica di maggior peso è comunque da identificare nell’adozione della tecnologia di iniezione ad alta pressione PPD (Piezo-Pumpe-Düse) nel sistema di iniezione diretta del Diesel. Questo sistema si basa su iniettori piezoelettrici il cui impiego permette di perfezionare la gestione dei tempi e della quantità delle iniezioni, ottenendo risultati eccellenti a livello acustico e per quanto riguarda il controllo delle emissioni.

Nonostante la presenza di questo nuovo sistema d’iniezione che rispetta la normativa Euro IV sulle emissioni, il modello dispone anche del sistema DPF (filtro antiparticolato Diesel), che funziona senza additivo poiché sfrutta la temperatura dei gas dei scarico per rigenerare il sistema, dal momento che il filtro è alloggiato vicino al motore. Questo filtro, la cui durata supera il ciclo vitale della vettura, non richiede manutenzione.

Prestazioni di prim’ordine

Il motore della Atea FR è abbinato a un cambio manuale a sei rapporti con sviluppi specifici che permette di ottenere elevate prestazioni. I valori di accelerazione e di ripresa della Altea FR si equivalgono a quelli delle vetture sportive con motore a benzina come sottolineato dagli 8,6 secondi che la vettura impiega per raggiungere i 100 km/h da ferma. In meno di 30 secondi inoltre si percorrere il chilometro con partenza da fermi.
Anche i valori di ripresa sono significativi con gli 8,9 e gli 11,5 secondi impiegati per passare da 80 a 120 km/h rispettivamente in quinta e in sesta.

E se queste prestazioni sono significative, lo sono ancor di più i valori relativi al consumo di carburante, che sono tipici di una vettura utilitaria più che di una vettura ad alte prestazioni. Su strada bastano 5,2 litri di carburante per percorrere 100 chilometri e in città non supera gli otto litri. Nel ciclo combinato – urbano ed extraurbano – il consumo va appena oltre i sei litri.
TELAIO
Adattato alle nuove esigenze

• Sistema di sospensioni più rigide e barre stabilizzatrici maggiorate
• Sistema frenante potenziato
• Ricca dotazione di sistemi elettronici di assistenza per una guida più sicura

Le elevate prestazioni del motore da 125 kW hanno richiesto uno sviluppo specifico dell’Agile Chassis della SEAT Altea da parte degli ingegneri del Centro Tecnico di Martorell. Lo schema indipendente delle sospensioni è invariato, di tipo MacPherson con triangolo inferiore sull’assale anteriore e multilink su quello posteriore, mentre le molle sono state irrigidite di circa il 15% e il diametro delle barre stabilizzatrici aumentato. La sezione della barra anteriore è passata da 23 a 23,6 millimetri mentre quella della barra posteriore da 19,6 a 21,7 millimetri. Con queste modifiche l’assetto della vettura risulta ribassato di sette millimetri rispetto alla SEAT Altea con allestimento Sport.

Lo sterzo a cremagliera, assistito elettromeccanicamente come nell’Altea, è caratterizzato da nuovi parametri di assistenza e risposta che mirano a soddisfare le esigenze di una guida più sportiva. Il diametro di sterzata tra muri è di 10,7 metri. Anche l’impianto frenante è stato potenziato e ora monta dischi autoventilanti da 312 millimetri di diametro sulle ruote anteriori e dischi pieni da 286 millimetri sulle ruote posteriori (nell’Altea 2.0 TDI 140 CV rispettivamente di 288 e 255 millimetri).

L’impianto frenate della Altea FR integra un ABS di ultima generazione con ripartitore elettronico della frenata. E’ inoltre di serie il programma elettronico di stabilizzazione ESP (disattivabile) con il sistema di assistenza nelle frenate di emergenza EBA, controllo della trazione TCS e molte altre funzioni di assistenza alla guida. Queste sono:

• Overboost che, per garantire frenate efficienti anche con freni surriscaldati, amplifica la forza applicata dal conducente sul pedale del freno aumentando la pressione nell’impianto.
• BSW, che pulisce i dischi dei freni quando si attiva il tergicristalli.
• il Driver Steering Recommendation, che, in situazioni di emergenza, aiuta il guidatore nella tenuta di strada.

Invece il controllo della trazione (TCS) comprende il dispositivo antibloccaggio dei freni ABS con correttore elettronico della frenata EBV e il controllo della trazione ASR.
Fra questi sistemi, emerge il Driver Steering Recommendation. Quando la centralina dell’ESP rileva che la macchina è in una situazione di instabilità per sovrasterzo, questa stessa centralina manda un segnale allo sterzo affinché il suo motore elettrico controsterzi automaticamente correggendo la traiettora nella direzione giusta. Questo è percepito dal conducente al volante come un “consiglio” dello sterzo, affinché lo giri con lo scopo di stabilizzare la macchina. Sull’asfalto asciutto il conducente percepisce appena questo “consiglio”, mentre la sua efficacia maggiore si raggiunge su strade con un’aderenza diversa sui due lati del veicolo, asciutto e bagnato, per esempio.
I vantaggi dell’ESP con Driver Steering Recommendation sono principalmente la migliore stabilità, la minore deviazione rispetto alla traiettoria e la riduzione delle distanze di frenata dal 5% al 10%. Ciononostante, questa funzione semplicemente raccomanda al conducente una manovra di sterzata in situazioni critiche. Il veicolo non si autoguida con questa funzione, bensì è il conducente che è responsabile in ogni momento del controllo della guida.

EQUIPAGGIAMENTO

• Finiture ed equipaggiamenti esclusivi
• Otto airbag, ABS, TCS e ESP di serie
• Numerose dotazioni per migliorare il comfort di guida

Oltre a tutti quegli elementi che la caratterizzano e la distinguono dal resto della gamma, come i cerchi in lega dal design esclusivo, la Altea FR offre un equipaggiamento molto completo sia a livello di comfort, sia di sicurezza.

Per quanto riguarda appunto la sicurezza, i passeggeri sono protetti da otto airbag, due frontali, due laterali per i sedili anteriori e, a richiesta due per i sedili posteriori e due airbag a tendina che proteggono gli occupanti dei sedili anteriori e quelli esterni posteriori. Tutti e cinque i passeggeri dispongono di cinture di sicurezza a tre punti di fissaggio con limitatori di carico e per gli occupanti dei sedili anteriori, anche pretensionatori pirotecnici. I sedili laterali posteriori inoltre dispongono degli attacchi Isofix per il fissaggio dei seggiolini per bambini.

Per quanto riguarda il comfort, la Altea FR offre il climatizzatore bizona, il sedile del conducente regolabile in altezza e con regolazione lombare, i sedili posteriori spostabili longitudinalmente di 140 millimetri e con schienale regolabile e abbattibile per sezioni 60/40, vani portaoggetti sotto i sedili anteriori, alzacristalli elettrici per i quattro finestrini, chiusura centralizzata con telecomando, retrovisori regolabili e ripiegabili elettricamente, computer di bordo, volante regolabile in altezza e profondità con comandi per l’impianto audio, radio con lettore di CD e antenna al tetto.

Elettronica al servizio della guida

Inoltre la Altea FR dispone di numerosi dispositivi che migliorano la qualità della guida come i sensori di accensione e spegnimento automatico delle luci, il sensore pioggia, il sensore della pressione degli pneumatici, il retrovisore interno antiriflesso automatico, i fari bixeno, la funzione “Coming and leaving home”, il controllo della velocità di crociera con avvisatore acustico di superamento della velocità preimpostata. A questi si aggiungono altri sistemi di sicurezza attiva come l’ABS, il TCS, l’ESP ed equipaggiamenti come il Bluetooth con comandi al volante e con controllo per il comando vocale.

Equipaggiamento opzionale
Il completo equipaggiamento di serie si può ulteriormente arricchire grazie a un’ampia lista di optionals:

• Sistema di navigazione dinamico con schermo a colori da 6,5″
• Bluetooth
• Radio CD con lettore MP3
• Caricatore CD
• Fari Bixeno
• Sensore pioggia con retrovisore interno antiriflesso automatico
• Airbag passeggero disattivabile
• Airbag laterali per i sedili posteriori
• Tettuccio di cristallo con apertura elettrica e sistema antischiacciamento
• Cristalli posteriori oscurati
• Ruota di scorta di dimensioni ridotte
• Pacchetto invernale
• Sedili riscaldabili

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *