Škoda Octavia Scout 4×4, piacere di guida

MotoriSkoda

La Octavia Scout ha debuttato nel 2006 al Salone di Parigi, poco dopo l’introduzione della Octavia Wagon 4×4 di seconda generazione. La Scout si rivolge in modo particolare a chi privilegia uno stile di vita attivo e, grazie a un design esclusivo, ha in breve tempo conquistato un vasto pubblico. Un’importante novità ha recentemente arricchito l’offerta: la motorizzazione Diesel 2.0 TDI CR è ora disponibile, infatti, in abbinamento al cambio DSG a sei rapporti. La Octavia Scout appartiene al sempre più popolare segmento delle crossover. La vettura è caratterizzata da un design piacevole, si distingue per le caratteristiche di guida ed è molto apprezzata per la straordinaria capacità di carico: il volume del bagagliaio può variare da 605 a 1.655 litri.
Škoda Octavia Scout 4x4
Grazie all’impiego della frizione Haldex di quarta generazione, la Octavia Scout garantisce la massima sicurezza in qualsiasi condizione e su ogni fondo stradale. L’altezza da terra di 179 mm la rende inoltre una compagna ideale in tutte le situazioni: dalla vita di tutti i giorni, al tempo libero, alla vacanza.

IL DESIGN

Il design della Octavia Scout rispecchia le molteplici possibilità di utilizzo della vettura, con un occhio di riguardo per la componente estetica. Il paraurti anteriore è parzialmente verniciato in tinta carrozzeria, in contrasto con la parte inferiore di colore grigio scuro, all’interno della quale sono integrate le luci a LED. Sotto la griglia del radiatore spicca la protezione sottoscocca di colore argento. L’assetto “off-road” è completato con un pacchetto tecnico specifico per affrontare senza problemi anche le situazioni più impegnative.

Le modanature presenti sulla carrozzeria, i battitacco personalizzati con il logo “Scout” sono ulteriori elementi che contraddistinguono la Octavia Scout, insieme ai gruppi ottici che si collegano senza soluzione di continuità alle fiancate della vettura e al doppio terminale di scarico cromato. La Octavia Scout è disponibile nelle dodici tinte carrozzeria che compongono la gamma colori della Octavia, oltre che nell’esclusivo Beige Safari metallizzato.

I dettagIi che rendono esclusiva la Octavia Scout comportano un leggero aumento delle dimensioni della vettura rispetto alla Octavia Wagon di base. I cerchi in lega PROTEUS da 17” con pneumatici 225/50 R17 consentono di affrontare al meglio anche i percorsi più difficili.

L’ABITACOLO

Andando al lavoro o affrontando un viaggio “avventuroso”, conducente e passeggeri potranno godere di grande comfort e apprezzare la praticità degli interni, arricchiti dalla presenza di numerosi vani portaoggetti. L’abitacolo della Octavia Scout è uno dei più ampi nella propria categoria. Il volume di carico di base, pari a 605 litri, può essere portato fino a 1.655 litri abbattendo i sedili posteriori (con rapporto 60:40). Il carico utile è stato adattato in funzione dell’elevata capacità di trasporto della vettura, pari a 675 kg. Per fissare anche gli oggetti più piccoli all’interno del bagagliaio è disponibile un set di reti.

Gli interni della Škoda Octavia Scout sono stati progettati in funzione delle esigenze specifiche di chi la sceglie. La vettura viene proposta con plancia Onyx/Onyx e rivestimenti Scout Onyx, che sottolineano l’esclusività del modello. La trama del tessuto dà forma a una rete scura e sottile, che lascia intravedere la base chiara del sedile. È inoltre disponibile, a richiesta, la combinazione Alcantara/pelle nera. La vocazione fuoristradistica della Octavia Scout emerge anche dalla presenza di una maniglia di “appoggio” sul cruscotto, nel lato passeggero, su cui spicca il logo “Scout”. I tappetini in tessuto, contraddistinti dal bordo color argento, sono pratici e particolari.

L’equipaggiamento della Scout prevede il volante multifunzione a quattro razze in pelle. In corrispondenza delle parti da impugnare, il volante è rivestito in modo ottimale, per garantire la massima presa oltre ad assicurare comfort e una sensazione di sicurezza maggiore. Salendo a bordo, poi, si fanno notare i loghi “Scout” sui battitacco, mentre per gli interni sono stati scelti colori scuri, semplici da mantenere e allo stesso tempo raffinati.

LA TRAZIONE 4×4

Il telaio della Octavia Scout è comune alle altre versioni della Octavia. L’asse anteriore McPherson e l’asse posteriore con sospensioni multilink garantiscono, insieme alla trazione integrale, il piacere di guida che caratterizza le vetture firmate Škoda. L’altezza da terra della Octavia Scout è di 39 mm maggiore rispetto ai modelli a trazione anteriore. Con un angolo di sbalzo anteriore di 16,5° e posteriore di 13,6°, la Octavia Scout vanta buone capacità off-road. Il sistema di trazione posteriore, come per la Octavia Wagon 4×4, è regolato dalla frizione lamellare Haldex di quarta generazione. La potenza del motore viene inviata alle ruote anteriori in modo convenzionale, mentre viene trasmessa all’asse posteriore mediante un albero cardanico composto da due parti. Comandato elettronicamente, il sistema è in grado di reagire in una frazione di secondo al cambio delle condizioni di marcia, trasmettendo la coppia motrice alle ruote che garantiscono una maggiore aderenza.

I MOTORI

La Octavia Scout viene proposta in due motorizzazioni: un benzina e un Diesel. Il propulsore benzina 1.8 TSI 160 CV (118 kW) sovralimentato è pensato soprattutto per quei Clienti che desiderano un motore potente ma allo stesso tempo dai consumi contenuti, in grado di garantire alla vettura ottime performance. Passando al Diesel, l’alternativa è il motore 2.0 TDI CR 140 CV (103 kW) FAP: l’elevata coppia massima, disponibile già ai bassi regimi, consente alla vettura di avanzare senza problemi anche sui fondi più sconnessi. Entrambe le motorizzazioni sono offerte in abbinamento al cambio manuale a 6 marce; il 2.0 TDI CR 140 CV (103 kW) FAP è disponibile anche con cambio DSG a 6 rapporti.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *