Supermoto: ottimi risultati per Ivan Lazzarini sulla Honda gommata Metzeler

MetzelerSport

Metzeler sta furoreggiando in Supermoto con uno strepitoso Ivan Lazzarini che, in sella alla sua Honda L30 Racing equipaggiata con pneumatici METZELER RACETEC™ SM, sta raccogliendo i migliori risultati di sempre nel Campionato Mondiale FIM Supermoto 2014. Dopo le gare di Francia (Rivesaltes), Romania (Arad), Cecoslovacchia (Ceska Lipa) e Italia (Cremona), la successiva doppietta di gare ha riguardato due piste molto diverse quanto impegnative, come quella italiana di Castelletto di Branduzzo (PV) dello scorso 19 luglio, dallo sviluppo di 2150 metri, e quella estone (Tabasalu) in cui si è corso ieri, lunga complessivamente 1180 metri di cui appena 940 di asfalto.

Nella bellissima prova di luglio in Italia, che si è disputata nel Motodromo di Castelletto di Branduzzo (Pavia) lo scorso 19 luglio tutta in un giorno aumentando non solo i ritmi di gara ma anche la pressione psicologica, è emerso uno strepitoso Ivan Lazzarini (L30 Racing) che per la prima volta quest’anno è riuscito a salire sul gradino più alto del podio con una vittoria arrivata anche grazie all’ottimo lavoro dei tecnici METZELER e del suo team pesarese.
Il 35enne pesarese, pilota italiano di Supermoto più titolato con undici allori tricolori vinti dal 2003 al 2014, nella giornata di grazia ma anche in virtù della progressione stagionale, sia fisica che tecnica, ha iniziato subito il GP d’Europa con una pole position seguita da un secondo posto nella prima manche e una stupenda affermazione in Gara2. Una vittoria favorita anche dalla scelta degli pneumatici METZELER più adatti al circuito pavese, un percorso vario e movimentato con rettilinei, dislivelli un pò tecnici, curve paraboliche, tornantini, esse e sky section.

In gara nel Motodromo pavese per METZELER anche il tedesco due volte iridato Bernd Hiemer (KTM Bauerschmidt) che, rientrato alle gare di Supermoto dopo un lungo periodo di assenza dal Circus della specialità, è stato protagonista di un ottimo debutto stagionale che l’ha visto mettere a segno un ottimo quinto posto assoluto in virtù di un sesto e quarto posto ottenuti nelle due manche finali.

Dopo un mese e mezzo circa di riposo il Circus del Mondiale ha toccato l’Estonia per il secondo anno consecutivo, spostandosi questa volta sulla pista di Tabasalu, dove al contrario del precedente round italiano, le temperature erano piuttosto fresche facendo così aumentare il lavoro di settaggio in pista e sotto i tendoni dei motorhome, ma alla fine i valori in campo non hanno differito rispetto alla media delle gare scorse. Anche stavolta, l’uomo METZELER Ivan Lazzarini, non ha deluso le aspettative e dopo due giorni di prove e confronti il podio è arrivato puntuale con un altro fragoroso secondo posto assoluto che gli permette di rimanere incollato agli iridati Thomas Chareyre e Mauno Hermunen nella classifica di campionato dove è ancora terzo ma sempre più vicino alla seconda posizione.

Lazzarini in Estonia si è spinto ancora più in alto in classifica di Campionato grazie a un proficuo secondo posto assoluto. Il confronto è stato avvincente, e come sempre si sviluppa su un livello tecnico molto alto. La trasferta del Campione Italiano è iniziata con un quinto posto nelle Time Practices che poi ha trasformato in terzo nella speciale sessione Superchrono che gli ha permesso di partire dalla prima fila. Partito terzo nella prima manche, Ivan ha preferito puntare a mantenere la posizione evitando così inutili rischi su una pista estremamente tecnica come quella di Tabasalu. In Gara2 l’alfiere METZELER è partito quarto e, dopo qualche tentativo, a metà gara e nel volgere di un paio di tornate è riuscito a risalire un paio di posizioni portandosi così al secondo posto, dove ha ritenuto meglio non azzardare ulteriormente, a rischio di qualche scivolata compromettente come accaduto al Campione del Mondo Hermunen che ha gettato il secondo posto per colpa di una caduta. E così, grazie al secondo posto della manche conclusiva, Lazzarini sale sul gradino intermedio del podio rosicchiando altri punti preziosi al secondo in graduatoria Hermunen e al leader Thomas Chareyre.

Per METZELER, dunque, ottimi feedback da queste ultime due gare. L’attesa per la settima e decisiva prova del Mondiale sarà breve e fra due settimane il teatro della Pista Azzurra di Jesolo, sullo splendido litorale veneziano, delineerà definitivamente la classifica assegnando il titolo iridato 2014.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *