Survey Nokian Tyres: gli automobilisti europei temono velocità e strade innevate

MotoriNokian TyresSocietà

Quasi la metà degli automobilisti europei ritiene che il rischio principale associato alla guida di un’auto in inverno sia la velocità. In secondo luogo, la maggior parte degli automobilisti ha indicato come una minaccia le strade innevate e scivolose. Alla domanda sulle possibilità di migliorare la sicurezza stradale durante la stagione invernale, la risposta più comune ha riguardato l’utilizzo di pneumatici invernali specializzati. La survey è stata condotta in cinque Paesi: Germania, Francia, Italia, Polonia e Repubblica Ceca.

Secondo la survey di Nokian Tyres, la percezione di un rischio più elevato sulle strade, durante l’inverno, è legata alla velocità piuttosto che alle cattive condizioni del manto stradale, alle condizioni meteorologiche sfavorevoli o alla scarsa visibilità causata dalle condizioni atmosferiche o dal fatto che in inverno fa buio molto prima rispetto alle altre stagioni dell’anno.

Il pericolo legato alla velocità è stato sottolineato in particolare dai polacchi e dai tedeschi (rispettivamente il 57% e 56% degli intervistati). La velocità è anche il principale fattore di rischio per i cechi (52%) e gli italiani (43%). Gli automobilisti francesi sono stati gli unici a indicare le strade scivolose e innevate come il fattore di rischio più importante (45%), mentre solo il 32% degli intervistati ha dichiarato che la velocità è il comportamento più pericoloso quando si è alla guida. Negli altri Paesi coinvolti nella survey, le strade ghiacciate sono state indicate come la seconda minaccia più importante (ad eccezione della Germania). Il terzo fattore di rischio più rilevante, identificato dai motorist europei, è stato l’assenza della distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Da sottolineare che questo elemento di rischio è stato sottolineato principalmente dai tedeschi (ben il 50% rispetto al 25% e al 33% degli altri Paesi).

Gli pneumatici invernali specializzati contano

In media, solo il 29% degli intervistati ha indicato l’uso di pneumatici usurati come fattore di rischio sulla strada, un dato basso, all’ottava posizione tra i fattori di rischio. Allo stesso tempo, alla domanda specifica sulle possibilità di migliorare la sicurezza in inverno, gli automobilisti hanno indicato più spesso l’uso di pneumatici invernali (quasi due su tre; circa l’80% in Italia). Il secondo miglior modo per aumentare la sicurezza, secondo gli intervistati, è quello di controllare lo stato del battistrada, mentre il terzo è quello di verificare le condizioni del sistema frenante dell’auto.

La survey ha mostrato un risultato un po’ contraddittorio. Da un lato, infatti, gli intervistati non considerano l’utilizzo di pneumatici usurati come un grande fattore di rischio in inverno. D’altra parte, vedono un potenziale miglioramento della sicurezza stradale grazie all’utilizzo di pneumatici invernali specializzati e mantenendo buono lo stato del battistrada delle gomme.

“Gli pneumatici sono gli unici punti di contatto dell’auto con il manto stradale e le loro condizioni sono fondamentali quando si tratta di sicurezza della circolazione come frenare su una strada innevata o effettuare improvvisi cambi di corsia sull’asfalto fangoso. L’uso di pneumatici usurati estenderà lo spazio di frenata dell’auto e renderà più difficile la manovrabilità della stessa, specialmente in condizioni di manto sdrucciolevole. Inoltre, le gomme non sono in grado di liberare autonomamente neve e fango e questo aumenta la sensazione di distacco dalla superficie stradale”, sostiene Martin Dražík, Product Manager di Nokian Tyres Europe.

Da notare che pochi automobilisti sentono la necessità di utilizzare le catene da neve sulle strade invernali: solo il 14% degli automobilisti europei, infatti, ha indicato che questo accessorio ha contribuito a migliorare la sicurezza. Questo è dovuto, probabilmente, al fatto che le catene da neve sono necessarie solo su specifici tratti in salita, ad esempio in montagna. Ciò spiega in gran parte perché questo equipaggiamento è importante per quasi un quarto dei francesi e una percentuale leggermente più bassa di italiani.

Quando cambiare le gomme

Nokian Tyres è un produttore di fama mondiale di pneumatici invernali premium. Ha inventato i primi pneumatici invernali al mondo più di 80 anni fa. C’è molta confusione su quando è effettivamente necessario acquistare nuovi pneumatici invernali. La profondità minima legale del battistrada per pneumatici invernali nella maggior parte dei Paesi europei è di 3 mm.

Tutti gli pneumatici invernali di Nokian Tyres hanno il brevetto DSI (Driving Safety Indicator) e il simbolo del fiocco di neve (Winter Safety Indicator) che mostra rapidamente e facilmente l’usura dello pneumatico. I numeri sul battistrada, inoltre, indicano lo spessore rimanente del battistrada. Il simbolo del fiocco di neve rimane visibile fino a quando la profondità della scanalatura è di quattro millimetri, profondità richiesta per una guida invernale sicura. Una volta che il simbolo del fiocco di neve svanisce, l’automobilista dovrebbe acquistare pneumatici invernali nuovi per garantire un’adeguata sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *