Svelata la BMW R1200 GS a guida autonoma

BMWMotori

In occasione del recente BMW Motorrad Techday 2018, BMW Motorrad ha presentato la sua prima moto autonoma: BMW R1200 GS, sviluppata dall’ingegner Stefan Hans e dal suo team.

Il veicolo è in grado di partire in maniera indipendente, accelerare, girare e rallentare, fino a fermarsi. Il marchio tiene a precisare che con questo sviluppo non intende una moto completamente indipendente. Bensì, la tecnologia servirà da piattaforma per lo sviluppo di sistemi e funzioni che possano rendere le due ruote ancora più sicure, aumentandone al contempo il livello di comfort.

L’obiettivo per lo sviluppo di questo prototipo è quello di raccogliere ulteriori conoscenze sulle dinamiche di guida in moto al fine di rilevare immediatamente situazioni pericolose e quindi supportare il conducente con sistemi di sicurezza appropriati, ad esempio nella svolta ad un incrocio o durante una brusca frenata.

Altri progetti presentati da BMW Motorrad durante l’evento sono stati i fari, dalle luci che seguono la traiettoria del veicolo ai proiettori laser, tra i principali progetti presentati, insieme ad un telaio da moto interamente realizzato con un processo di stampa 3D, incluso il forcellone posteriore.

BMW Motorrad sta affrontando la sfida di considerare le necessità delle due ruote nel mondo dei trasporti di domani e prepararsi a livello tecnico per rispondervi. In primo luogo, la comunicazione V2V tra due veicoli, e i relativi benefici in termini di sicurezza e comfort per il motociclista dovuti alle interazioni digitali.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 4|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *