Un prima mondiale e 5 anteprime italiane

AnticipazioniMotoriOpel

Opel è presente alla trentesima edizione del Bologna Motor Show (3-12 Dicembre) con un proprio stand all’interno del padiglione numero 22 che quest’anno ospita, per la prima volta riunite in un unico padiglione, tutte le marche del gruppo General Motors.

Ad attendere i visitatori ci sono – in anteprima mondiale – le nuove motorizzazioni di Meriva ed addirittura cinque anteprime italiane fra le quali la nuova gamma OPC, una linea di vetture destinate a fare breccia nell’immaginazione di un pubblico notoriamente qualificato ed appassionato qual è proprio quello del Bologna Motor Show.

Il marchio OPC, che dal 1999 contraddistingue i modelli Opel ad alte prestazioni, è presente a Bologna con le nuove Astra OPC e Zafira OPC con motore 2.000 turbo benzina da 240 CV (177 kW) e Meriva OPC con motore 1.600 turbo benzina da 180 CV. Tra le novità presenti sullo stand, i visitatori troveranno anche la cabrio-coupé Astra TwinTop, elegante automobile a 4 posti dotata di un tetto d’acciaio di nuova generazione che si retrae con un inedito meccanismo elettroidraulico; il prototipo a trazione integrale Antara GTC che rappresenta una particolare interpretazione, in chiave sportiva, del SUV e del dinamico linguaggio stilistico Opel e la versione a metano della nuova generazione della monovolume compatta Zafira. Tutti questi modelli sono esposti a Bologna in anteprima per l’Italia.

Meriva gamma 2006: due nuove motorizzazioni

La gamma 2006 di Opel Meriva, esposta a Bologna in prima mondiale, oltre ad una serie di piccoli interventi estetici, porta al debutto una versione omologata Euro 4 del turbodiesel common-rail 1.3 CDTI che ora sviluppa 75 CV (55 kW). Già adottato con successo su Corsa ed Astra ed eletto “Motore dell’Anno 2005” nella classe da 1.000 a 1.400 cc da una giuria di giornalisti specializzati di 26 Paesi, il motore 1.3 CDTI ECOTEC si segnala per fluidità di funzionamento, prestazioni brillanti e consumi ridotti. Opel Meriva 1.3 CDTI raggiunge una velocità di 157 km/h e consuma solo 5,0 litri di gasolio ogni 100 chilometri.

Nuovo per Meriva è anche il 1.6 TWINPORT ECOTEC da 105 CV (77 kW), già adottato su Astra e Zafira che, oltre a garantire 5 CV in più rispetto alla precedente unità di pari cilindrata, consuma 6,7 litri di benzina ogni 100 chilometri ovvero il 6% in meno. La nuova Meriva 1.6 TWINPORT raggiunge una velocità di 181 km/h.

Una novità assoluta è infine il 1.600 ECOTEC turbo benzina da 180 CV (132 kW), riservato alla sportivissima versione OPC.

Gamma OPC: alte prestazioni ed un carattere forte

Il pubblico più appassionato troverà presso lo stand Opel tre novità assolute capaci di trattenerlo a lungo in questa zona del Motor Show. Qui sono infatti esposte le nuove versioni ad alte prestazioni realizzate da OPC (Opel Performance Center) di Meriva, Astra e Zafira. Motori brillanti, assetti modificati, alte prestazioni ed un allestimento che comprende fra l’altro spoiler, ruote in lega di grande diametro, sedili avvolgenti e finiture in pelle sono tutti elementi che le accomunano.

Meriva OPC, equipaggiata con un 1.600 turbo benzina da 180 CV (132 KW), raggiunge i 100 km/h con partenza da fermo in 8.2 secondi ed una velocità di 222 km/h. Astra OPC e Zafira OPC sono equipaggiate con un 2.000 turbo benzina da 240 CV (177 kW). Astra GTC raggiunge i 100 km/h con partenza da fermo in 6.4 secondi ed una velocità massima di 244 km/h. L’autotelaio può contare sul sistema IDSPlus (Interactive Driving System) che collega in rete in modo elettronico e coordinato tutte le funzioni che regolano il comportamento su strada della vettura. Il guidatore può poi regolare l’assetto in modo ancora più sportivo premendo semplicemente il pulsante SportSwitch. Zafira OPC accelera invece da 0 a 100 km/h in 7.8 secondi e raggiunge una velocità massima di 231 km/h. Dotata di una notevole flessibilità interna grazie al sistema brevettato Flex7 di configurazione dei sedili, la più veloce monovolume del mondo costruita in serie, si rivolge ad una clientela che ama la guida sportiva, ma che è anche interessata ad un’automobile molto versatile. Dispone dell’avanzato sistema IDSPlus2 di controllo dell’autotelaio con una funzione ulteriormente evoluta di controllo/prevenzione del rollio che unisce precisione nel comportamento su strada e sicurezza attiva ad un elevato comfort di marcia.

Astra TwinTop: un’innovativa ed elegante cabrio-coupè

Astra TwinTop prosegue la fortunata tradizione delle cabriolet Opel. Il nuovo modello – il cui arrivo sul mercato è fissato per la prossima Primavera – ha un innovativo tetto che si ripiega in tre parti, lasciando un bagagliaio della capacità di ben 440 litri (più di 200 con il tetto abbassato). La sofisticata funzione “Easy Load” aumenta la funzionalità della vettura: premendo un pulsante, le varie parti del tetto ripiegate orizzontalmente all’interno del bagagliaio possono essere sollevate di circa 25 centimetri rendendo così facilmente accessibile il vano e aumentandone l’ampiezza. L’innovativa tecnologia ha permesso anche di realizzare una vettura dalla linea dinamica, armonica e ben proporzionata. Con una lunghezza di quasi 4,5 metri, la nuova Opel Astra TwinTop ha dimensioni paragonabili a quelle delle cabriolet del segmento medio.

Antara GTC: il SUV secondo Opel

Il prototipo a trazione integrale Antara GTC (Gran Turismo Crossover) dimostra quanto possa essere oggi dinamico e sportivo un SUV (Sport Utility Vehicle). Questa vettura a 3 porte (lunga 4.530 mm, larga 1.970 mm ed alta 1.640 mm) è una particolare interpretazione in chiave sportiva del SUV e del dinamico linguaggio stilistico Opel riproposto con un veicolo davvero speciale. E’ stato recentemente insignito del prestigioso premio “Concept dell’Anno” di Autocar, la più longeva rivista specializzata inglese, che è anche una delle più autorevoli del mondo. Gli originali fari a diodi luminosi (LED) che avvolgono i parafanghi anteriori ed il rialzo sul cofano motore (un elemento stilistico tipico degli attuali modelli Opel) conferiscono al frontale di questa vettura 4 posti i caratteri del nuovo design della Casa tedesca del gruppo General Motors. Se si osserva Antara GTC di lato, l’attenzione cade sulle cornici dei finestrini che scendono verticalmente e contribuiscono a conferirle un profilo simile a quello di una coupè.

Zafira CNG: fate il pieno a metà prezzo!

La nuova Opel Zafira 1.6 CNG (Compressed Natural Gas) è destinata a proseguire il successo di pubblico della versione precedente, prodotta in circa 20.000 esemplari. Anche il nuovo modello dispone dell’esclusivo sistema Flex7 che permette di trasformarla rapidamente da monovolume compatta a 7 posti, in una a 2 soli posti con un incredibile capacità di carico, senza dover smontare o riporre da qualche parte alcuno dei sedili.

I quattro serbatoi di metano, alloggiati in modo razionale nella zona dell’assale posteriore, garantiscono precisi vantaggi in fatto di versatilità e di spazio disponibile. La nuova Zafira a metano ha un abitacolo più ampio di quello della versione precedente, un bagagliaio della capacità di 645 litri con cinque sedili occupati (la maggiore fra quella delle monovolume compatte a 7 posti) ed una capacità massima di carico di 1.820 litri. Come la fortunata versione precedente, anche la nuova, utilizza l’innovativa soluzione “monovalentplus” con la quale il motore offre le sue maggiori prestazioni quando è alimentato a metano.

Opel Zafira 1.6 CNG si segnala per la sua efficienza. Il motore 1.600 da 97 CV (71 kW) consuma circa 5,3 kg di metano ogni 100 chilometri ed offre precisi vantaggi in termini di compatibilità ambientale. Con l’alimentazione a metano si hanno emissioni di ossido di azoto inferiori dell’80% rispetto al gasolio e di anidride carbonica inferiori del 25% rispetto alla benzina (10% in meno rispetto al gasolio). Il fatto poi che questo motore a metano non emetta particelle fini le permette di avere libero accesso al centro cittadino anche quando questo viene chiuso al traffico.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *