Una nuova struttura e un nuovo pneumatico per Dunlop a Sachsenring

DunlopSport

Gli pneumatici Dunlop sono pronti per l’ottava tappa del Campionato Mondiale di Moto 2, il prossimo 6-8 luglio sul circuito tedesco di Sachsenring. Il circuito, collocato ai piedi del sistema montuoso Ore, è situato al confine tra la Germania e la Repubblica Ceca e presenta numerose salite e discese lungo i suoi 3671 metri. La pista inoltre, è a senso antiorario, ciò significa che i pneumatici Dunlop saranno messi sotto pressione soprattutto nel loro lato sinistro. Proprio per supportare i pneumatici in questo circuito, Dunlop mette a disposizione la nuova struttura ATR14 ed il pneumatico W919, che fanno il loro esordio nel Campionato 2012.

Le mescole utilizzate fino ad oggi, la dura 3838 capace di sostenere le numerose curve a sinistra e di resistere alle abrasioni, e la morbida 3854, subito pronta a fornire il giusto grip, potranno essere impiegate in coppia sul pneumatico W919.

Inoltre, la mescola 3838 verrà fornita con una nuova struttura, ATR14, che risulta asimmetrica e che è stata studiata per scaldarsi in modo adeguato su entrambi i lati del pneumatico. Questa nuova struttura rientra nel Gruppo Speciale E e verrà utilizzata anche nel GP di Philip Island in ottobre.

Clinton Howe, Manager Dunlop Moto2: “Il circuito di Sachsenring è tecnicamente interessante. Prima di tutto bisogna tenere in considerazione la necessità di mantenere caldo il lato destro del pneumatico, quello meno usato, in modo da fornire ottimo grip nel momento in cui se ne ha la necessità. I nostri designer e i nostri tecnici hanno quindi dovuto considerare le proprietà di ritenzione di calore dei pneumatici Dunlop.

Per la prima volta in questa stagione, utilizzeremo il pneumatico W919 e la struttura ATR14. Speriamo di riuscire a fornire maggiore stabilità e confidenza ai piloti, i quali saranno impegnati nelle numerose discese e salite del circuito. In termini di abrasione inoltre, la pista è particolarmente aggressiva specialmente se le temperature scendono drasticamente. Non è da sottovalutare infatti il clima, che può variare notevolmente proprio a causa della posizione del circuito: è possibile trovare la pista bagnata così come temperature molto alte e sappiamo tutti cosa preferirei io!”

Pneumatici Moto2 Sachsenring

Anteriore Moto2
120/75R17 Moto2
4 x 302
4 x 717

Posteriore Moto2
195/75R17 Moto2
5 x 3838 (ATR14)
4 x W919 (ATR03)

Bagnato Moto2
3 x Anteriore 125/80R17 KR191 414
3 x Posteriore 190/55R17 KR393 414

Pneumatici Moto3 Sachsenring

Anteriori Moto3:
95/75R17 Moto3
5 x Medium
3 x Hard

Posteriore Moto3:
115/70R17 Moto3
5 x Medium
4 x Soft

Bagnato Moto3:
3 x 95/70R17 KR189 WB
3 x 115/70R17 KR389 WB

La gamma di pneumatici Dunlop per il campionato Moto2 2012

Pneumatici anteriori:
Due mescole principali per la stagione, con un nuovo profilo che è stato presentato a Jerez: un pneumatico leggermente più piccolo, più rapido nelle manovre e che trasmette sensazioni più precise ai piloti.

Mescole:
717, 302

Pneumatici posteriori:
Cinque mescole, soprattutto nella struttura ATR05. L’ATR03 ed ATR14 sarà utilizzata al Sachsenring ed a Phillip Island. La nuova struttura ATR10 in Qatar. In alcuni circuiti vedremo la doppia mescola W919.

Mescole:
3757, 3854, 4886, 3855, 3838

Strutture:
ATR05, ATR03, ATR10, ATR14, W919

Conoscere le mescole

I pneumatici posteriori Dunlop per il campionato Moto 2 2012 possono essere raggruppati in cinque gruppi di mescole, come illustrato sotto.

Gruppo A – Mescole base

3757 & 3854 (disponibili a Jerez, Le Mans & Sepang da confermare)
Pneumatici indicati per piste a bassa usura con condizioni di pista uniformi.

3757 – Introdotto inizialmente come pneumatico per temperature elevate alla fine del 2010. Ha dimostrato di durare di più in condizioni più fredde sugli asfalti meno aggressivi dei circuiti, quindi sarà portato più spesso nei circuiti.

3854 – L’opzione di mescola più morbida. Prestazioni molto consistenti, utilizzabile in molti circuiti come scelta di mescola morbida o dura, in base alla difficoltà del circuito. Garanzia di buoni risultati, potrebbe essere scelta per gareggiare a Sepang.

Gruppo B Antiabrasione

3854 & 4886 (disponibili a Estoril, Assen & forse a Misano)
Scelta di pneumatici per circuiti molto abrasivi.
NB L’abrasione è influenzata dalle condizioni meteo, che sono difficili da prevedere con precisione. Bisogna chiedere a un meteorologo.

3854 – Come illustrato nel Gruppo A. Più adatti a condizioni meteo più calde su queste piste.

4886 – Lanciato alla fine della stagione 2011 con buoni risultati. Ha la capacità di offrire al pilota un buon grip iniziale e una buona durata con temperature fresche. Se funzionerà bene all’Estoril verrà preso in considerazione per Assen e forse anche per Misano.

Gruppo C Orientato alla durata

3855 & 3838 (disponibili in Qatar, a Indianapolis, Aragon e Mugello)
Scelta di pneumatici per piste con elevata usura influenzata tipicamente dalle condizioni meteo locali (es. alte temperature).

3855 – Nuova mescola per la Moto2, testata e usata nel Campionato del Mondo Endurance FIM in Qatar. Nello scorso Gran Premio del Qatar sono stati utilizzati due step più morbidi rispetto a tutte le precedenti opzioni della Moto 2. Si sta valutando questa mescola per utilizzarla in gare future.

3838 – La mescola più dura. Elevata resistenza all’usura con una buona consistenza sulla distanza. E’ il pneumatico più consigliato per la gara del Qatar.

Gruppo D Incentrato sul Grip

4886 & 3838 (disponibili a Silverstone e Motegi)
Pneumatici indicati per circuiti che richiedono un’elevata stabilità e grip meccanico.

4886 – Come già visto nel Gruppo B. Mantiene bene la temperatura per compensare il raffreddamento del pneumatico nei lunghi rettilinei. Ha un buon grip meccanico nelle curve lente.

3838 – La mescola più dura. In questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva.

Gruppo E Speciali

W919 & 3838 or 4886 (disponibili a Barcellona, Sachsenring, Brno, Phillip Island & Valencia)
Circuiti che richiedono pneumatici con basse temperature di funzionamento, per pieghe molto profonde (a sinistra o a destra) cui si aggiungono alti livelli di abrasione.

W919
Pneumatico asimmetrico a doppia mescola che contiene due mescole fondamentali. Entrambe trattengono bene il calore senza riscaldarsi o raffreddarsi troppo durante la marcia. Possono essere montate in entrambi i sensi, per adattarsi al circuito.

3838
La mescola più dura. Come menzionato per il gruppo D, in questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva. Offre anche una buona resistenza all’abrasione e all’usura.

4886 – Come già visto nei Gruppi B e D (migliora man mano che viene usata). E’ un aiuto in circuiti Brno e Valencia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *