Vespa World Days 2012, dal 14 al 17 giugno a Londra

MotoriPiaggio

Sono già oltre duemila, provenienti da 24 Paesi del mondo, i vespisti che parteciperanno ai Vespa World Days in programma dal 14 al 17 giugno prossimo a Londra. Nell’anno delle Olimpiadi, del Giubileo della Regina Elisabetta II e a sessant’anni dalla fondazione del primo Vespa Club in Gran Bretagna, Vespa rende omaggio a Londra nell’area esterna del London’s Dome, “The 02”, che ospiterà l’edizione 2012 dell’annuale raduno mondiale dei Vespa Club.

Naturalmente la presenza dei vespisti sarà ben più ampia delle migliaia già iscritte all’evento. L’Inghilterra è infatti uno dei paesi dove più forte è la cultura di Vespa. Sin dai primi anni ’50 Londra adottò lo scooter italiano come uno dei suoi simboli legandolo a movimenti di cultura giovanile come il fenomeno Mod, sulla colonna sonora del Rock ‘n Roll e dell’R&B in arrivo dall’altra sponda dell’Atlantico.

Dopo l’edizione 2011, che si tenne a Gjøvik in Norvegia, il Vespa Village pianta le sue tende, per quattro giorni, nella penisola di Greenwich, su una delle anse più suggestive del Tamigi, nell’area sud-est della capitale del Regno Unito.

Anche quest’anno l’evento clou del programma sarà la premiazione dei vincitori del Vespa Trophy, la gara fra i viaggiatori Vespisti, rigorosamente iscritti ai Vespa Club, che testimonieranno, con foto e timbri speciali sul proprio Travel Book, tutte le tappe nel viaggio verso Londra.

E’ un trofeo turistico organizzato in onore di Vespa che coinvolge oltre 2.000 concessionari del Gruppo Piaggio, sparsi in 25 Paesi. Tutti i Vespa Club possono partecipare: l’obiettivo è quello di raggiungere Londra entro il 14 giugno visitando il maggior numero di Check Points Piaggio e con il maggior numero di Vespa possibile.

Sul sito www.vespatrophy.com sono disponibili tutte le informazioni e il Travel Book, indispensabile per ogni Vespista che registrerà i dati identificativi del proprio Vespa Club e annoterà l’accumulo dei punti durante le fermate ai Check Points Piaggio. Oltre alle visite guidate per Londra, organizzate con staffette locali, è in programma la tradizionale grande cena di gala per tutti gli iscritti e, venerdì 15 giugno, il Congresso Mondiale dei Vespa Club.

I Vespa World Days rappresentano da anni la celebrazione del mito intramontabile di Vespa. Uno scooter che ha ormai travalicato la sua funzione di veicolo facile ed elegante per il commuting quotidiano per divenire un vero marchio globale, amato e tramandato da intere generazioni.

Vespa e l’amore dei suoi fans nacquero praticamente insieme, tanto da spingere molti possessori, già nel 1946, anno di nascita dello scooter più famoso al mondo, ad associarsi: si costituirono così i primi Vespa Club, prima in Italia poi all’estero. Oggi si contano ben 40 Vespa Club Nazionali associati al Vespa World Club, oltre 780 Vespa Club locali censiti, oltre 40.000 soci in tutto il mondo. Solo in Italia, nell’ultimo anno, si sono svolti oltre 100 raduni di appassionati.

Vespa è un caso unico nella storia della mobilità e del costume: prodotta ininterrottamente da 66 anni, si è diffusa in tutto il Mondo in oltre diciassette milioni di esemplari. E Vespa non smette mai di evolversi. Va in questa direzione la novità, presentata nei giorni scorsi, delle nuove Vespa LX e Vespa S, due modelli che coniugano tutti i valori di Vespa – libertà, eleganza e accessibilità – a nuovi standard in termini di bassi consumi, ridotte emissioni ed eccellenti prestazioni. Grazie ai nuovi motori 3V 125 e 150 cc, la percorrenza di Vespa arriva a 55 km/l e le emissioni di Co2 sono abbattute del 30%.

Lucia Iannotti

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *