Volkswagen presenta la nuova T-Roc al Salone di Francoforte 2017

MotoriVolkswagen

La Volkswagen amplia la sua gamma introducendo un crossover compatto di nuovo sviluppo: la T-Roc. Ampia possibilità di personalizzazione (grazie anche al design bicolore); i più moderni sistemi di assistenza a bordo (Front Assist e Lane Assist di serie); digitalizzata con soluzioni innovative (nuova generazione dell’Active
Info Display); perfettamente collegata in rete (tramite Volkswagen Car-Net); motorizzazioni di elevata efficienza (motori turbo a iniezione diretta* con potenze fino a 190 CV*); concepita per essere agile e confortevole (esperienza di guida al vertice, regolazione adattiva dell’assetto DCC disponibile a richiesta), oltre a offrire un design all’avanguardia.

Con queste caratteristiche il nuovo crossover della Volkswagen porta una ventata di novità nella categoria. Proporzioni accattivanti degli esterni, elevata funzionalità negli interni (cinque posti, bagagliaio da 445 litri). Un modello, disponibile con trazione anteriore o integrale (4MOTION Active Control di serie con trazione integrale), capace di coniugare la forza di un SUV e l’agilità di una sportiva compatta; un’auto perfettamente a suo agio tanto nella dimensione urbana quanto sulle lunghe percorrenze.

Offensiva SUV. “La T-Roc stabilisce un nuovo riferimento nel segmento in forte crescita dei SUV” – afferma Herbert Diess, Presidente del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen, il quale prosegue: “Con la sua funzionalità, dinamica di guida e tecnologia la T-Roc incarna tutte le migliori qualità Volkswagen; la nostra offensiva SUV acquisisce un’ulteriore dinamicità grazie a questa vettura”. Il lancio sul mercato europeo avverrà a novembre di quest’anno, mentre l’inizio della prevendita è previsto già per settembre. Il calcio d’inizio al significativo ampliamento della gamma dei SUV è stato battuto nel 2016 con il debutto della seconda generazione della Tiguan. Nel 2017 l’offerta si è ampliata con il lancio sul mercato della Atlas, destinata al mercato USA e, quasi contemporaneamente, è stata la volta della Teramont, un modello gemello pensato per il mercato cinese. In questo periodo è iniziata la commercializzazione della Tiguan Allspace, una versione “allungata” della Tiguan, che prevede fino a sette posti a sedere. Un’altra novità dell’offensiva SUV della Casa di Wolfsburg seguirà alla fine dell’anno: si tratta dell’anteprima mondiale della prossima generazione della Touareg. Anche all’estremità opposta della gamma SUV – sotto la T-Roc – l’offerta Volkswagen diventerà più ricca, con la piccola T-Cross. Nell’ambito dell’offensiva SUV, anche un modello a emissioni zero è già realtà: si tratta dell’I.D. CROZZ, il primo SUV completamente elettrico marchiato Volkswagen. La Casa tedesca presenta il prototipo dello Zero Emission Vehicle a trazione integrale al Salone dell’Automobile di Francoforte, con il nome di I.D. CROZZ II: una versione ulteriormente ottimizzata, il cui design è orientato in misura ancora maggiore alla produzione in serie.

Quattro lettere, un carattere unico. Il nome T-Roc suona perfettamente in tutte le lingue. Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione con responsabilità per lo Sviluppo, afferma: “La ‘T’ richiama i modelli Tiguan e Touareg, precursori di successo dai quali la nuova vettura riceve in dote i geni e i punti di forza tipici dei SUV: posizione di seduta alta, robustezza della carrozzeria e dell’assetto, oltre alla disponibilità della trazione integrale. La parola Roc, invece, deriva dall’inglese ‘Rock’ e indica il posizionamento crossover del modello. Perché la T-Roc offre tutta l’agilità e il dinamismo della classe compatta. Questa vettura contribuisce a ridefinire il segmento. Una nuova Volkswagen che accompagnerà il Marchio e i suoi Clienti nel prossimo decennio della mobilità”.

Un crossover compatto votato al successo. La T-Roc verrà lanciata in quasi tutti i principali mercati del mondo. Per l’Europa sarà costruita nello stabilimento portoghese di Setúbal (vicino a Lisbona). Jürgen Stackmann, Membro del Consiglio di Amministrazione con responsabilità per i settori Sales, Marketing e After Sales, relativamente al mercato di vendita per la T-Roc afferma: “Quasi l’80% di tutti i SUV compatti viene venduto attualmente in Europa e in Cina. Stanno inoltre acquisendo crescente importanza per questo tipo di veicoli Brasile, India, Russia e USA. Stimiamo che, a livello mondiale, nei prossimi dieci anni il volume annuo dei SUV compatti crescerà in misura rilevante, passando dagli attuali 6,4 a circa 10,6 milioni di unità”. Questi SUV riscuotono grande successo perché, a fronte di dimensioni contenute, regalano grande funzionalità e posizione di seduta alta, risultando allo stesso tempo molto dinamici. Con la T-Roc la Volkswagen propone un’interpretazione particolarmente riuscita di questo concetto di auto. Rappresenta infatti la risposta ideale alle esigenze degli automobilisti che viaggiano spesso nel traffico urbano, ossia coloro che cercano un crossover cittadino, sinonimo di piacere di guida e forte di un design ricercato ed esclusivo. La T-Roc risponde a queste esigenze con eccellente comfort, posizione di seduta elevata, standard di sicurezza innovativi, abitacolo flessibile, straordinaria affidabilità e un DNA stilistico unico. La nuova T-Roc è una scelta moderna, ideale per la “giungla” urbana ma anche per le gite in famiglia nei week-end.

Design all’avanguardia
Il nuovo DNA della Volkswagen. Analogamente alla Tiguan, alla Tiguan Allspace (versione a passo lungo) e alla Atlas/Teramont, la T-Roc sfoggia un design espressivo che è frutto del nuovo DNA Volkswagen dedicato a SUV e crossover. Questo coniuga in maniera esemplare elementi autenticamente offroad, dinamismo e carattere urbano. Il prototipo T-Prime Concept GTE, presentato nel 2016, aveva già offerto l’anticipazione di un ulteriore nuovo modello realizzato sulla base di questo DNA. Il design di ogni nuovo SUV Volkswagen viene interpretato in modo individuale a partire da uno stesso DNA. Tutti sono quindi caratterizzati da un design autonomo, che li rende inconfondibili in funzione dello specifico prodotto e del relativo segmento. La T-Roc è dimostrazione esemplare di questo approccio: un design semplicemente inconfondibile, che al tempo stesso è riconoscibile inequivocabilmente come una Volkswagen. Il Responsabile del Design Klaus Bischoff: “Con la nuova T-Roc la Volkswagen ha creato un altro modello che dimostra un carattere forte. Contemporaneamente, con questo crossover proponiamo un design molto espressivo, quasi sfacciato. Questa componente emozionale lo rende empatico. La T-Roc si propone perciò come ideale per l’ambiente urbano, così come per le grandi avventure”.

Stile sportivo. Visivamente e tecnicamente questo crossover porta una ventata di dinamismo nella categoria. Prosegue Klaus Bischoff: “Per me la T-Roc è una pietra miliare, in quanto arricchisce il segmento con un suo stile completamente unico e sportivo”.
Proporzioni dinamiche. La T-Roc si posiziona nel segmento inferiore rispetto alla Tiguan. Con quest’ultima e la Atlas/Teramont, la T-Roc condivide il pianale modulare trasversale MQB. Quindi la base costruttiva è la stessa, disponendo tuttavia di una carrozzeria e di un layout degli interni totalmente dedicati. Grazie all’MQB i team di sviluppo hanno potuto dare vita a proporzioni molto dinamiche. E ciò vale in modo particolare proprio per la nuova T-Roc: il modello crossover è lungo 4.234 mm (-252 mm rispetto alla Tiguan); il passo è lungo 2.603 mm. 1.819 mm in larghezza (specchietti retrovisori esterni esclusi) per 1.573 mm di altezza: un’impronta a terra che, in rapporto alla struttura relativamente bassa del tetto, delinea proporzioni chiaramente dinamiche. Il baricentro della carrozzeria leggermente più basso rispetto a quello di un SUV più votato all’offroad ottimizza allo stesso tempo le caratteristiche di marcia. Dal punto di vista estetico la vettura si distingue per sbalzi ridotti (831 mm anteriori e 800 mm posteriori) e ampie carreggiate: 1.546 mm (anteriore) e 1.541 mm (posteriore).

Design del frontale. Lo stile tanto avanguardistico quanto espressivo della T-Roc si esprime attraverso accattivanti elementi di design. All’anteriore si lascia ammirare la larga calandra che integra proiettori doppi. Nella versione top di gamma i fari sono realizzati con tecnologia LED e, in tutti i casi, si presentano estremamente sottili. Ciò è stato reso possibile dall’adozione di alloggiamenti a sé stanti per indicatori di direzione e luci di marcia diurna/di svolta nel paraurti, che rendono la firma luminosa della T-Roc inconfondibile anche di notte. Un sottile listello cromato separa calandra e fari dall’imponente cofano motore in tipico stile SUV. Nella parte inferiore, l’insieme di calandra e fari viene incorniciato da un largo inserto cromato: un elemento trasversale che corre lungo tutto il frontale. Nel loro complesso inserto cromato, calandra e fari sottolineano la larghezza, regalando imponenza alla T-Roc. Di forte impatto è inoltre l’elemento trasversale del paraurti, verniciato in tinta con la carrozzeria, nel quale, come precedentemente accennato, sono integrati indicatori di direzione e luci diurne a LED. Questi moduli luce vengono proposti in due versioni: una con luce diurna a LED orizzontale e indicatore di direzione soprastante. L’altra, destinata alle versioni più accessoriate, con luce diurna e indicatore di direzione racchiusi in un unico elemento circolare a LED. Attivando l’indicatore di direzione la luce diurna bianca si modifica acquisendo una tonalità arancione. In questo caso, luci di svolta e fendinebbia sono spostati lateralmente verso il basso, integrati nelle superfici in materiale sintetico nero del paraurti.

Design delle fiancate. La lunga linea della fiancata viene efficacemente enfatizzata da un listello cromato che parte dai montanti anteriori per raggiungere quelli posteriori. Questi ultimi si presentano obliqui, in stile coupé e suscitano, dal punto di vista estetico, l’impressione di un roll-bar in stile “Targa”. Insieme al listello cromato, conferiscono alla silhouette della vettura un aspetto dinamico che ricorda da vicino uno stile tipicamente coupé. Questo effetto risulta ancora più percepibile grazie al design bicolore. Il nuovo modello, infatti, sarà ordinabile con verniciatura bicolore, ossia con tetto (inclusi montanti anteriori e gusci degli specchietti retrovisori) cromaticamente differente rispetto al resto della carrozzeria. Inoltre, fascia cromata, giochi di luce supplementari disegnati dai bordi del tetto, linea del tetto che si abbassa verso il posteriore in tipico stile coupé, vigorosi montanti posteriori e verniciatura bicolore fanno apparire la T-Roc più bassa di quanto sia realmente. Al di sotto delle superficie dei cristalli si snoda la linea caratteristica, in forma di affilato undercut che dà vita a un intenso quanto sapiente gioco di luci. Agli estremi, questa linea incontra i muscolosi passaruota. Sul raggio del passaruota posteriore, si sviluppa in direzione della coda la vigorosa zona della spalla. Lungo tutto il perimetro della vettura, robuste applicazioni offroad in materiale sintetico scuro proteggono la carrozzeria in corrispondenza di passaruota, listelli sottoporta, frontale e posteriore.

Design del posteriore. Il posteriore evidenzia un andamento spiccatamente orizzontale delle linee ed è articolato su tre livelli. Osservando dall’alto verso il basso, si nota in primo luogo la zona di transizione tra tetto e posteriore, che racchiude il lunotto; segue una superficie centrale che ospita i gruppi ottici posteriori a LED in design 3D e al centro i loghi VW e T-Roc cromati; il livello inferiore è rappresentato dalla zona del paraurti. Questa ripartizione in tre livelli fa apparire la T-Roc più bassa, larga e sportiva. In alto, sui lati sinistro e destro, il portellone è racchiuso dagli inserti cromati dei montanti posteriori; in direzione posteriore i montanti della coda si trovano completamente al di sotto del cristallo brunito del lunotto, che appare per tale motivo particolarmente largo. Il paraurti posteriore esibisce una geometria non meno accattivante dell’omologo anteriore. Lateralmente avvolge il portellone verso l’alto. Sui lati del paraurti, nella superficie verniciata, sono presenti elementi in materiale sintetico nero (con design a nido d’ape) che accolgono i catadiottri. Nel livello più basso sono collocate esternamente le mascherine dei terminali di scarico (in look cromato sulle versioni top di gamma), mentre la zona centrale è occupata da un diffusore.

Interni spaziosi e ampiamente digitalizzati
Package ed ergonomia dettano nuovi standard di riferimento. Sulla T-Roc le forme e la funzionalità degli interni sono state ridefinite e adeguate all’era digitale. Nella fase di ideazione l’attenzione si è focalizzata sull’integrazione di elementi di visualizzazione e comando sempre più digitalizzati. La T-Roc è quindi disponibile con Active Info Display di nuova generazione (strumentazione completamente digitale). Corrispondono al più recente stato dell’arte anche i sistemi di infotainment, dotati di display da 8 pollici. Per quanto concerne ergonomia e leggibilità, l’obiettivo è stato quello di realizzare elementi di comando dalle modalità d’impiego quanto più semplici e intuitive. Il design degli interni risulta infatti originale e carismatico, esibendo quindi un’identità tanto avanguardistica quanto robusta che richiama i SUV, con un trattamento delle superfici moderno, al fine di rispecchiare perfettamente il design degli esterni. Il team di sviluppo e design della T-Roc ha scelto inoltre un passo generoso rispetto alla lunghezza complessiva della vettura, al fine di ottenere spazi ampi per tutti gli occupanti. Guidatore e passeggeri godono di una posizione di seduta alta, che misura almeno 572 mm da terra sui sedili anteriori e 618 mm su quelli posteriori. In configurazione cinque posti, la capacità del bagagliaio con carico fino al bordo superiore dello schienale del sedile posteriore è di 445 litri – uno dei valori migliori nel segmento. Lo schienale dei sedili posteriori può essere reclinato in un rapporto 40/60, in questo modo si ottiene una capacità di carico pari a 1.290 litri. Nessun altro modello di questa categoria è in grado di offrire un package altrettanto completo.

Una nuova architettura della plancia per l’era digitale. Anche la plancia è scandita da elementi orizzontali, disposti all’insegna di un sapiente minimalismo. La strumentazione è collocata su un asse visuale e di comando relativamente alto, quindi ottimale dal punto di vista ergonomico, e racchiude il sistema di infotainment da 8 pollici. Quest’ultimo è stato volutamente collocato nel punto più alto della plancia e presenta una grande superficie interamente rivestita in vetro, che regala al sistema il look di un moderno tablet. Nella plancia, strumenti e sistema di infotainment sono inseriti in una modanatura decorativa continua che si sviluppa da sinistra a destra su tutta la sua lunghezza. A seconda dell’equipaggiamento questa applicazione è verniciata in colore scuro oppure in un colore a contrasto che riprende il motivo dei sedili. In funzione dell’allestimento, gli inserti colorati sono presenti anche sui pannelli delle porte. Questi ultimi sono poi impreziositi da robuste maniglie, appoggiabraccia ben disegnati e grandi vani portaoggetti, che rendono più confortevole ogni viaggio.

Una consolle centrale all’insegna dell’essenzialità e della sportività. L’inserto della consolle centrale è realizzato nella stessa tonalità cromatica delle applicazioni sulla plancia. Qui, su tre livelli orizzontali, sono integrati i comandi di alcune importanti funzioni della vettura (sistema start/stop, ESC, lampeggio di emergenza, sistema di assistenza al parcheggio), oltre alla climatizzazione e al riscaldamento dei sedili. Direttamente sotto i comandi di regolazione del climatizzatore si trova il vano portaoggetti per smartphone con due porte USB e, a richiesta, ricarica induttiva e collegamento all’antenna. Su tutte le versioni a trazione integrale, sulla consolle centrale dietro il pomello della leva del cambio, è presente il comando multifunzione del 4MOTION Active Control, dalle modalità d’utilizzo estremamente intuitive.

Active Info Display e infotainment in dettaglio. Gli interface designer della Volkswagen hanno ulteriormente ottimizzato l’Active Info Display (diagonale del display 11,7 pollici) ed elevato a un nuovo livello le qualità grafiche (133 dpi) e la gamma delle funzioni disponibili. La plancia si presenta come un ambiente digitale interattivo totalmente inedito che nasce dalla sinergia tra Active Info Display e sistema di infotainment. La dotazione di serie di tutte le T-Roc prevede il sistema Composition Media, comprensivo di lettore CD, con display da 8 pollici interamente rivestito in vetro. Il sistema top di gamma, sempre da 8 pollici e completamente rivestito in vetro, è il Discover Media con modulo di navigazione.

Connettività al vertice. Active Info Display e sistemi di infotainment sono stati specificamente concepiti per consentire l’utilizzo della gamma completa di servizi online e applicazioni tramite smartphone e Volkswagen Car-Net. Altrettanto ottimale risulta l’integrazione di telefono e media player. Entrambe le funzioni possono essere visualizzate e controllate non solo tramite sistema di infotainment, ma anche via Active Info Display. I sistemi di infotainment da 8 pollici possono essere poi ampliati con App-Connect (che integra MirrorLink, Apple CarPlay™ e Android Auto™ di Google). Per la nuova T-Roc sarà inoltre disponibile il pacchetto servizi Security & Service, che offre assistenza nelle situazioni più disparate. Tra le principali funzioni figurano servizi quali Chiamata di soccorso, Chiamata d’emergenza automatica e Chiamata in caso di panne. Altri servizi online possono inoltre essere utilizzati mediante Guide & Inform. Questi comprendono, per esempio, Ricerca online delle destinazioni speciali, Importazione online delle destinazioni, Distributori di carburante (posizione e prezzi), Notiziari, Parcheggi (posizione, disponibilità e prezzi), Meteo e Informazioni sul traffico online.

Ricarica per induzione, il sound di Beats. Con l’interfaccia per telefono Comfort, disponibile a richiesta, gli smartphone compatibili possono essere ricaricati per induzione e collegati all’antenna esterna. A tal fine è sufficiente appoggiare lo smartphone nel vano portaoggetti (il box di collegamento) presente davanti alla leva del cambio. La statunitense Beats, azienda specializzata nella fornitura di impianti audio appartenente ad Apple, ha messo a punto appositamente per gli interni della T-Roc un sound system a 8 canali da 300 Watt.

Massima personalizzazione

Due allestimenti. Sul mercato italiano, la T-Roc sarà disponibile in due allestimenti, entrambi caratterizzati da una dotazione di serie completa e un’ampia possibilità di personalizzazione. Di seguito una panoramica dei principali equipaggiamenti previsti di serie per tutte le T-Roc italiane.
• Gruppi ottici posteriori a LED
• Fendinebbia anteriori
• Tetto, compresi i montanti anteriori, e gusci degli specchietti retrovisori esterni in colore a contrasto
• Inserti decorativi sulla plancia e sui pannelli delle porte in colore a scelta
• Composition Media da 8 pollici
• App-Connect
• Connectivity Pack (2 prese USB e Bluetooth)
• Cerchi in lega leggera da 17 pollici
• Cruise control adattivo ACC
• Front Assist
• Lane Assist
• Sistema Pre-Crash
• Sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore Fatigue Detection
• Sensori di parcheggio Park Pilot
• Volante multifunzione
• Light Pack (con funzione coming/leaving home)
• Freno a mano elettronico
• Tergicristalli automatici con sensore pioggia
• Specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente e riscaldabili
• Specchietto retrovisore interno con funzione anti-abbagliamento
• Bracciolo anteriore centrale

A questa dotazione già completa, nella variante al vertice della gamma si aggiungono i seguenti contenuti, che arricchiscono la T-Roc in modo distintivo sotto il profilo tecnologico e del design.
• Inserti decorativi esterni cromati
• Gruppi ottici posteriori scuri a LED
• Proiettori anteriori a LED
• Climatronic
• Strumentazione completamente digitale Active Info Display
• Cerchi in lega leggera da 18 pollici

Pacchetto R-Line. La nuova T-Roc guadagna ulteriormente in esclusività grazie al pacchetto R-Line per gli esterni. Gli elementi del pacchetto R-Line nel dettaglio:

Esterni R-Line:
• Caratterizzazione R-Line delle fiancate
• Diffusore in design sportivo nero zigrinato
• Prese d’aria in design sportivo nero zigrinato
• Logo R-Line sulla calandra
• Paraurti anteriori e posteriori in stile R-Line verniciati in tinta con la carrozzeria

Tutti i colori carrozzeria della T-Roc. Sulla T-Roc il tetto completo, compresi i montanti anteriori e gli specchietti retrovisori esterni, è disponibile in colore a contrasto. Per tutte le versioni è possibile scegliere tra dieci diversi colori di carrozzeria. Oltre a Deep Black, Pure White pastello e Black Oak Metallic, la gamma comprende i toni White Silver Metallic, Giallo Curcuma Metallic, Energetic Orange Metallic, Indium Grey Metallic, Grigio Urano pastello, Atlantic Blue Metallic, Ravenna Blue.

Cinque efficienti motori turbo*, trazione anteriore e integrale
Cinque motori, tre potenze. Come la più grande Tiguan, anche la nuova T-Roc monta efficienti motori turbo: due benzina TSI* da 115 e 150 CV e tre Diesel TDI* con le seguenti potenze: 115*, 150* e 190 CV*. Le versioni 115 CV dispongono di trazione anteriore e cambio manuale. In abbinamento ai motori 150 CV è possibile scegliere fra trazione anteriore, trazione integrale (4MOTION) e cambio automatico a doppia frizione (DSG a 7 rapporti). La motorizzazione benzina 150 CV* è dotata di sistema di gestione attiva dei cilindri ACT (disattivazione automatica di due cilindri), mentre il 2.0 TDI 190 CV* è proposto di serie in abbinamento a cambio DSG a 7 rapporti e trazione 4MOTION. Di seguito una panoramica di tutte le motorizzazioni disponibili.

Motori benzina:
1.0 TSI*, 115 CV, 200 Nm, cambio a 6 rapporti, trazione anteriore
1.5 TSI*, 150 CV, 250 Nm, cambio a 6 rapporti, trazione anteriore
1.5 TSI*, 150 CV, 250 Nm, cambio DSG a 7 rapporti, trazione anteriore
1.5 TSI*, 150 CV, 250 Nm, cambio DSG a 7 rapporti, 4MOTION

Motori Diesel:
1.6 TDI*, 115 CV, 250 Nm, cambio a 6 rapporti, trazione anteriore
2.0 TDI*, 150 CV, 340 Nm, cambio a 6 rapporti, trazione anteriore
2.0 TDI*, 150 CV, 340 Nm, cambio a 6 rapporti, 4MOTION
2.0 TDI*, 150 CV, 340 Nm, cambio DSG a 7 rapporti, trazione anteriore
2.0 TDI*, 150 CV, 340 Nm, cambio DSG a 7 rapporti, 4MOTION
2.0 TDI*, 190 CV, 400 Nm, cambio DSG a 7 rapporti, 4MOTION

Trazione integrale 4MOTION. Le versioni 4MOTION della T-Roc sono dotate di trazione integrale permanente. La ripartizione della forza motrice tra asse anteriore e posteriore viene effettuata da una frizione a lamelle a gestione elettronica, che tiene in considerazione anche l’erogazione di coppia del motore. L’obiettivo è garantire sempre una trazione ottimale, quindi la massima sicurezza di guida, riducendo il più possibile i consumi. Di conseguenza, in caso di carico ridotto o in fase di rilascio, la trazione è affidata principalmente all’asse anteriore, mentre quello posteriore risulta parzialmente disaccoppiato. Questa impostazione di base si inserisce nell’ottica della massima efficienza. All’occorrenza, l’asse posteriore viene attivato in poche frazioni di secondo.
4MOTION Active Control e selezione del profilo di guida. Tutte le versioni a trazione integrale della T-Roc dispongono di serie di 4MOTION Active Control con selezione del profilo di guida. Il sistema viene controllato mediante un comando sulla consolle centrale denominato “Driving Experience Control”. Mediante questo interruttore rotondo il guidatore può attivare quattro modalità principali e differenti menu pop-up. Ruotando la manopola verso sinistra, si accede a due profili stradali: Street e Snow. Verso destra invece si attivano i due profili fuoristrada Offroad: Offroad (impostazione automatica dei parametri offroad) o Offroad Individual (settaggio variabile). In pochi istanti quindi il 4MOTION Active Control consente di adeguare i principali sistemi di assistenza alla relativa situazione di marcia. Tutti i modelli 4MOTION dispongono di serie anche della selezione del profilo di guida. Grazie a questa funzione il guidatore può gestire in modo personale, a seconda degli equipaggiamenti della vettura, parametri relativi a DSG, climatizzatore automatico, sterzo elettromeccanico, regolazione adattiva dell’assetto DCC e regolazione automatica della distanza ACC. Sono disponibili a tal fine 5 profili: Comfort, Normal, Sport, Eco e Individual. La selezione del profilo di guida è disponibile anche per i modelli a trazione anteriore come dotazione a richiesta.

Ampia gamma di moderni sistemi comfort e di assistenza
Regolazione adattiva dell’assetto e sterzo progressivo. La T-Roc può essere adattata alle specifiche esigenze personali grazie a una gamma di sistemi comfort straordinariamente completa per questa categoria. Tra questi figurano dotazioni quali la regolazione adattiva dell’assetto DCC. Grazie agli ammortizzatori a regolazione elettronica, l’assetto della T-Roc può variare la taratura normale, assumendo caratteristiche ora più vocate alla sportività, ora al comfort. Dinamica e comfort vengono ottimizzati anche grazie a una dotazione originariamente introdotta per la Golf GTI: lo sterzo progressivo, che consente un migliore controllo se si adotta uno stile di guida sportivo oltre ad assicurare maggiore comfort in fase di manovra. Ulteriori highlight sul fronte del comfort sono rappresentati da azionamento elettrico del portellone, sistema di chiusura e avviamento automatici Keyless Access, climatizzazione e ventilazione autonoma a motore spento e Climatronic a due zone. L’abitacolo della T-Roc può essere illuminato dalla luce naturale del sole grazie al tetto panoramico, disponibile a richiesta. Composto da due elementi in vetro, questo tetto scorrevole e sollevabile (870 mm di larghezza per 1.364 mm di lunghezza) si impone come il più grande nel segmento.

Sistemi di assistenza innovativi. All’interno del suo segmento la T-Roc non teme confronti in fatto di sistemi di assistenza. Sono infatti parte della dotazione di serie di ogni modello: frenata anti collisione multipla, assistenza attiva per il mantenimento della corsia Lane Assist e sistema di controllo perimetrale Front Assist con riconoscimento dei pedoni e funzione di frenata di emergenza City. È inoltre sempre previsto il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. In aggiunta a quanto precedentemente elencato il SUV può essere dotato a richiesta di undici ulteriori sistemi di assistenza. Di seguito una panoramica di tutti i sistemi della T-Roc.
• Sistema di controllo perimetrale Front Assist con riconoscimento dei pedoni e funzione di frenata di emergenza City
• Cruise control con regolazione automatica della distanza ACC
(regolazione da 30 a 210 km/h con cambio manuale, da 0 a
210 km/h con DSG)
• Riconoscimento della segnaletica stradale
• Telecamera per la retromarcia Rear View
• Assistenza all’uscita dal parcheggio Rear Traffic Alert
• Sistema di assistenza al cambio di corsia, sensore Blind Spot
• Assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist
• Park Assist con funzione di frenata in fase di manovra
• Sistema di assistenza nella guida in colonna
• Emergency Assist
• Sistema proattivo di protezione occupanti
• Sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore
• Gestione degli abbaglianti Light Assist

hiddenCountTag: 4|||hiddenCountRequest: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi