Automotive, la sicurezza passa dalla… luce!

Motori

Il concetto di sicurezza è stato sempre legato all’illuminazione, nella vita di ogni giorno così come nella sicurezza alla guida. Oggi, applicazioni che utilizzano sia luci visibili che invisibili, offrono un maggiore comfort e sicurezza alla guida. Secondo Osram Opto Semiconductors i LED e l’optoelettronica stanno assumendo sempre più importanza, riguardo questi temi.

Oggi molte tecnologie gestiscono in modo intelligente l’illuminazione alla guida, dai head-up display alla nuova tecnologia LED multipixel, all’illuminazione interna, oppure, ancora, come le luci abbaglianti adattive e l’illuminazione anteriore adattiva. Ci sono numerose applicazioni che contribuiscono a migliorare la sicurezza automobilistica, tra cui soluzioni come il cruise control adattivo, il rilevamento pre-collisione, la frenata di emergenza automatica, la protezione attiva dei pedoni, la visione notturna NIR, il monitoraggio del conducente, il rilevamento di presenza e molte altre ancora.

Molti sistemi di sicurezza automobilistici si basano sulla luce invisibile dei LED a infrarossi (IRED). A seconda della lunghezza d’onda impiegata, queste sorgenti luminose vengono utilizzate in applicazioni diverse. Il principale campo di applicazione per gli IRED con una lunghezza d’onda di 850 nanometri (nm) è, ad esempio, l’unità di illuminazione a infrarossi per le telecamere che monitorano l’esterno di un’auto.

Un’altra tecnologia automobilistica che utilizza la luce invisibile si chiama LiDAR (Light Detection And Ranging). Il LiDAR funziona secondo il principio del radar ma utilizza impulsi luminosi emessi da un diodo laser a infrarossi.

Infine, la tecnologia biometrica, dalla scansione delle impronte digitali al riconoscimento facciale, fino alla scansione dell’iride, è considerata offrire un elevato grado di sicurezza ed è estremamente facile da usare.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *