Citroën e Kartell, contenuti artistici, estetici e tecnologici

CitroënDesignModaMotori

Kartell e Citroën: due Marchi legati da un’importante radice “milanese”, dal 1949 la prima e dal 1924 la seconda, e da un forte desiderio fin dalle origini di contenuti artistici, estetici e tecnologici.
Citroën e Kartell
Kartell e Citroën presentano il loro viaggio comune, raccontando, gradualmente, in un allestimento suggestivo, con grandi effetti visivi, qual è stato il percorso progettuale che le ha portate a creare un vero e proprio esercizio di stile.

Kartell e Citroën insieme presentano un progetto stilistico trasversale, una metafora della ridefinizione degli spazi, dove il design assume un significato globale.

Una nuova sfida per i due Marchi, un invito ad unire due settori apparentemente così diversi e, oggi, così naturalmente vicini. Il marchio Kartell unito a Citroën diventa un vero e proprio stile di vita.

Al Salone dei Tessuti, che per la prima volta apre le sue porte al pubblico mostrando la sua severa architettura degli anni venti, è in scena l’interpretazione personale, la contaminazione della filosofia di Kartell sulla “pelle” di una Citroën C3 Pluriel. Il mondo dell’automobile è sempre stato molto vicino a Kartell; l’azienda, nata nel 1949, è partita proprio con la produzione di autoaccessori. Il primo e più famoso fu il “portasci“ che si componeva di due strisce in materiale elastico che trattenevano fasce di legno sulle quali agganciare gli sci.

Kartell con Citroën, non è un progetto ex novo ma un ready made di un’autovettura già in produzione interpretata da Kartell utilizzando la continua ricerca che da cinquant’anni la contraddistingue nel campo del design e delle materie plastiche. Utilizzando le sperimentazioni dei master, delle finiture superficiali, delle serigrafie e cubicature, delle gamme cromatiche, le stesse che caratterizzano i prodotti Kartell, abbiamo realizzato una mostra che percorre in modo semplice e chiaro la storia di questo progetto e tutti i riferimenti che l’hanno influenzata utilizzando analogie tra gli oggetti presenti nel catalogo Kartell e le parti della Citroën C3 Pluriel customizzate.

Attraverso campioni, prototipi , disegni animazioni 3D e filmati in progress della prototipizzazione, abbiamo voluto coinvolgere tutti i visitatori in uno stimolante percorso a quattro mani guidato in prima persona da Ferruccio Laviani, che oltre ad essere l’art director di Kartell ha realizzato l’allestimento.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *