Distilleria Bocchino trionfa all’Ultimate Spirits Challenge 2014

Cucina

Tra i 37 vincitori del premio più alto del podio, la Riserva Carlo Bocchino si è guadagnata il primo posto, ottenendo un punteggio di 95 Extraordinary_Ultimate Raccomendation e confermando per la seconda volta la sua eccellenza con il CHAIRMAN’S TROPHY 2014, mentre la Cantina Privata Moscato Sauternes Cask Finish si è classificata seconda con 86 punti Very Good, Strong Recommendation.

La famiglia Bocchino ringrazia la giuria per questo riconoscimento, compendio e gratificazione, per il secondo anno consecutivo, dell’impegno, della fatica, ma soprattutto della passione che permettono ai prodotti della Distilleria di raggiungere l’eccellenza.


La giuria internazionale dell’edizione 2014, composta dal Presidente Paul Pacult, ritenuto dalla rivista Forbes “il più importante ed autorevole esperto di distillati degli Stati Uniti”, dal Vice Presidente Sean Ludford e da altre autorità altamente selezionate tra opinionisti, giornalisti e consulenti come Jacques Bezuidenhout, Tad Carducci, James Conley, Dale DeGroff, Jim Meehan, Dan Nicolaescu, Steve Olson, Andy Seymour, Jennifer Simonetti- Bryan, MW and David Wondrich, ha identificato e premiato i distillati capaci di distinguersi a livello mondiale nelle rispettive categorie, utilizzando l’innovativo sistema di valutazione multi-fase USC, che prevede l’assegnazione di un punteggio da 1 a 100. Le creazioni che hanno ottenuto una valutazione pari o superiore a 90 sono sottoposte a un ulteriore analisi, portando all’individuazione dei migliori prodotti.

Tra i finalisti di ogni categoria viene proclamato il vincitore dell’ambito “Chairman’s Trophy”, mentre in base al punteggio raggiunto sono presenti noltre diversi titoli di merito, ovvero, “Category Benchmark/ Ultimate Recommendation” (da 100 a 95 punti), “Excellent/Highly Recommended” (da 94 a 90 punti), “Very Good/Strongly Recommended” (da 89 a 85 punti) e “Good/Recommended” (da 84 a 80 punti).

“Colore ambrato intenso con riflessi paglierini. Aromi piccanti e floreali con note agrumate in sottofondo. Palato dalla persistenza floreale, accompagnata da una leggera sottolineatura amabile che aggiunge rotondità alle sensazioni di bocca, in perfetto equilibrio con la ricca sapidità di fondo”. Questo il giudizio della giuria che ha permesso alla Riserva Carlo Bocchino di salire sul gradino più alto del podio con 95 punti su 100.
Ottima anche la valutazione riservata alla Cantina Privata Moscato Sauternes Cask Finish, valutata con 86 punti su 100: “Sentori floreali uniti a frutti con nocciolo e mosto d’uva. Al palato, attacco gradevolmente speziato, che volge rapidamente all’erbaceo. Aromi dolci su tutta la lunghezza, nonostante il carattere decisamente sapido. Finale lungo e aromatico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *