Huawei presenta la guida da remoto in 5G

HuaweiTecnologia

Al Mobile World Congress 2017 di Shanghai, China Mobile, SAIC Motor e Huawei hanno presentato congiuntamente la prima tecnologia di guida da remoto di un‘autovettura, basata su rete 5G. La dimostrazione ha confermato l’ampia capacità di banda, nonché il potenziale di bassa latenza della frequenza C-band, gettando le basi per il futuro sviluppo di veicoli intelligenti interconnessi. Questa dimostrazione rappresenta una pietra miliare per il miglioramento dell’affidabilità dei veicoli a guida autonoma, nonché un importante passo avanti nella loro impiego commerciale.

Huawei ha fornito la soluzione wireless 5G che ha consentito di realizzare la connessione della iGS, la “smart concept car” di SAIC Motor, mentre China Mobile ha fornito il proprio supporto in termini di connettività. Grazie a questa stretta collaborazione, le tre aziende hanno dato vita con successo al primo test sulla guida da remoto di un vero e proprio veicolo su rete 5G.

Durante la prova, il conducente si trovava a oltre 30 chilometri di distanza dal veicolo. Diverse videocamere ad alta definizione installate all’interno dell’automobile hanno inviato all’autista informazioni in tempo reale e video in HD, offrendo una panoramica a 240 gradi dell’ambiente circostante, grazie anche alla rete 5G ad ampia larghezza di banda. (Si noti che che la visione periferica di una persona media presenta un campo visivo binoculare di circa 180-190 gradi). Anche i segnali di controllo per il volante, il pedale dell’acceleratore e i freni sono stati trasmessi attraverso la rete 5G, che ha consentito di rispondere con immediatezza alle diverse condizioni della strada grazie a una latenza estremamente bassa. Da remoto, il conducente è stato in grado di mantenere il pieno controllo del veicolo in ogni momento.

La bassa latenza e l’ampia larghezza di banda delle reti 5G sono essenziali per soddisfare i requisiti delle applicazioni di guida remota, per lo streaming di video in HD, e poter contare su risposte immediate e connessioni affidabili. In questo particolare test, la banda ultra larga 5G ha fornito la velocità necessaria per connessioni video HD perfette tra veicolo e conducente, in qualsiasi momento. I tempi di latenza end-to-end per tutte le funzioni di controllo del veicolo sono risultati essere inferiori a 10 millisecondi (la latenza della nuova tecnologia air interface 5G è stata inferiore a un millisecondo). Ciò significa che quando il veicolo viaggia a 30 km/h, la distanza percorsa fra frenata e decelerazione reale è di soli otto centimetri. In condizioni estreme, un’ immediata frenata di emergenza è fondamentale per garantire la sicurezza.

La guida da remoto ha una vasta gamma di potenziali applicazioni future, specialmente in ambienti particolarmente pericolosi come siti minerari, siti per lo smaltimento di rifiuti o in situazioni dove il lavoro da remoto aumenterebbe l’efficienza operativa, come nel caso di rulli compressori che devono compattare grandi quantità di terreno. La guida a distanza può anche essere utilizzata su veicoli a guida autonoma. Con la guida remota una sola persona può controllare un’intera flotta di veicoli o intervenire manualmente in situazioni che richiedono l’intervento umano, ad esempio nella gestione del car-sharing o in situazioni di emergenza, come le missioni di soccorso in zone dove si sono verificate calamità naturali.

La trasformazione digitale sta sviluppandosi sempre più rapidamente in tutto il mondo, e le auto intelligenti interconnesse diventeranno un settore chiave per l’industria ICT. China Mobile, SAIC Motor e Huawei sono attivamente impegnate nella ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione sul campo di soluzioni per applicazioni di guida autonoma in tempo reale tramite reti 5G, innovazione indispensabile per la realizzazione di un’adeguata infrastruttura di trasporto di nuova generazione.

MWC Shanghai 2017 si svolge dal 28 al 30 giugno a Shanghai.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *