La carovana di Made in Sud torna al Palasele di Eboli

Musica

30 mila presenze al Palapartenope di Napoli in 11 repliche, 1 milione 123 mila spettatori su Rai Due nelle ultime puntate andate in onda (prevista a breve nuova programmazione), più di 5000 copie vendute del dvd uscito a dicembre “Made in Sud, Noi Restiamo qui” (Graf/Tunnel): questi, i numeri dello spettacolo “Made in Sud”, la carovana di 40 comici tutta napoletana nata 5 anni fa al Teatro Tam di Napoli e diventata oggi un successo nazionale, pronta a travolgere con la sua simpatia il pubblico del PalaSele di Eboli. L’appuntamento nel salernitano è fissato per sabato 16 marzo.  In scena come sempre tutti i volti divertenti e irresistibili che hanno reso celebre la trasmissione in Italia non solo in tv ma anche attraverso le migliaia di visualizzazioni su Youtube e i “like” collezionati sulla pagina ufficiale di Facebook che conta oltre 35mila fan.

Una vera e propria Made in Sud mania quella scatenata dallo squadrone di Nando Mormone – creatore, diciotto anni fa, del laboratorio per nuovi comici e fucina di talenti “il Tunnel”, nel cuore del centro storico di Napoli: dai canali locali ai satellitari e poi il nazionale, dal successo campano a quello italiano, l’allegria di questi artisti ha conquistato proprio tutti.


In onda per 12 puntate su Rai Due dall’11 novembre con picchi di share dell’8 per cento, l’unico programma di comicità live a celebrare la tipica ironia del Mezzogiorno è riuscito a superare egregiamente anche la prova sul nazionale dimostrando di essersi sdoganato dal locale e aver attratto l’Italia intera con i suoi diversissimi personaggi.  Anche dal vivo, gli immancabili Gigi & Ross, affiancati dalla frizzante Fatima Trotta, si destreggiano con lo straordinario Nonno Moderno, il cantautore impegnato Gino Fastidio, lo scugnizzo delle vele Mariano Bruno, l’irresistibile Vivo D’Angelo e, ancora, i Due per duo, Enzo e Sal, Sex and the Sud, Ciro Giustiniani, Enzo Fischetti, e tanti altri, in uno spettacolo arricchito da un nuovo repertorio dedicato all’attualità.

Tra chi scherza sulle follie di Facebook come gli Arteteca, chi fa il verso a Harry Potter come i Malincomici – i cabarettisti più giovani d’Italia, minorenni – o ironizza su un Michael Bublé che diventa neomelodico, come i Doppia Coppia, le risate sono assicurate per tutti. Insieme ai simpatici cabarettisti anche il trio musicale Sud 58 che si cimenta in intense interpretazioni della musica del Meridione sulle coreografie delle splendide “suddine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *