Lady Henderson presenta, ispirato a una storia vera

CinemaTrailer

Ispirato a una storia vera ambientata tra gli anni 30 e 40 del ‘900 Lady Henderson presenta racconta la straordinaria storia del Windmill Theatre, della sua proprietaria, Laura Henderson e del suo manager, Vivian Van Damm.

Che insieme misero in scena, nonostante la forte censura dell’epoca, una rivista non-stop di ragazze nude, con lo slogan «noi non chiudiamo mai», ribattezzato, grazie al gioco di parole (close/clothe) «noi non ci copriamo mai». Che fece storia in Inghilterra regalando momenti di gioia a una nazione in guerra.

Londra, 1937. Laura Henderson, donna facoltosa e dalle molteplici relazioni, ha da poco seppellito il suo adorato marito. E adesso si annoia. All’età di 69 anni è ancora troppo dinamica e vitale per rassegnarsi a scomparire in una discreta vedovanza. Quello che ci vuole, le consiglia la sua amica, Lady Conway, è un passatempo. Collezionare diamanti? O magari dedicarsi a qualche opera di carità? Tra lo scandalo generale dei suoi amici, Laura Henderson decide invece di acquistare un teatro situato nel cuore di Soho, il Windmill Theatre.

Non avendo alcuna esperienza di come gestire un teatro Laura assume un direttore: ed ecco che entra in scena Vivian Van Damm. Vero professionista dello spettacolo, Vivian, resta a sua volta impressionato da Lady Henderson: una donna che ritiene spregiudicata, eccentrica e provocatoria. E anche piuttosto invadente. Se Vivian per difendersi dalle sue continue interferenze le impedisce di assistere alle prove, Laura per controllare le sue mosse si traveste da dama cinese o da orso polare. Il loro è un rapporto di odio e amore che provoca scintille ma anche fondamentali innovazioni nella storia del teatro britannico.

L’idea di Van Damm di un revue-de-ville, cioè di un una rivista senza interruzioni, è una vera novità e il Windmill Theatre è sempre esaurito, al punto che anche altri teatri cominciano a copiare la formula. Poi è Laura a introdurre un’altra novità: mettere sul palcoscenico ragazze nude!

Lord Chamberlain, il responsabile della censura, cedendo alle arti persuasive di Lady Henderson concede il suo permesso a condizione che le ragazze restino immobili sulla scena così da imitare le forme dell’arte. I tableau vivant del Windmill, cioè le ragazze nude in allestimenti a tema, si rivelano un successo sensazionale per le famiglie e i militari inglesi, molti dei quali si trovano lontani dalla patria impegnati al fronte.

Quando però iniziano i bombardamenti su Londra, il governo minaccia di far chiudere il teatro. A questo punto viene fuori lo spirito combattivo di Lady Henderson e con questo la rivelazione del segreto che l’aveva spinta a comprare il Windmill Theatre…….

Lady Laura Henderson è morta nel 1944, un anno prima della fine della guerra. Al caro amico e strenuo avversario Vivian Van Damm lasciò il Windmill Theatre oggi diventato un locale di lap-dance.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *