M2 Racing al giro di boa del campionato italiano velocità

M2 RacingMotori

Sarà il Misano World Circuit Marco Simoncelli ad ospitare questo fine settimana il giro di boa del Campionato Italiano Velocità in quelli che saranno il settimo e ottavo round per Nuova M2 Racing.

Matteo Baiocco e Andrea Mantovani, entrambi su Aprilia RSV4 FWSTK sono pronti ad affrontare la sfida in terra romagnola che, solo due mesi fa, ha già regalato al marchigiano un doppio podio in quella che è stata la svolta stagionale per il campione in carica.

Matteo Baiocco arriva a Misano forte dei grandi progressi fatti con la sua Aprilia, l’obiettivo rimane quello di fare una buona qualifica per avere la possibilità di partire il più avanti possibile e competere per la vittoria e i cinquanta punti in palio. Andrea Mantovani viene dalle ultime gare in cui è sempre stato in lotta per il podio, ha raggiunto l’affiatamento giusto con il team e il feeling necessario con il V4 di Noale per cercare di puntare alla top 3.

M2 Racing

Nuova M2 Racing protagonista non solo in pista. Forte della stretta collaborazione con Aprilia Racing l’appuntamento romagnolo sarà l’occasione per ospitare produttore e regista di Windfall Films, produttore britannico di innovative serie televisive. Nel corso del doppio round di Misano verrà filmata parte di una puntata della nuova serie “Rise Of The Machines”, l’innovativo format in cui si narrerà dell’Aprilia RSV4 sia dal punto ingegneristico che di design con l’utilizzo di straordinarie animazioni.

Matteo Baiocco: “Dalla scorsa gara sia io che il team abbiamo lavorato sodo per affrontare al meglio questo week end. Aver già corso a Misano ci aiuterà nella messa a punto della mia Aprilia RSV4 FW-STK, mi sento pronto per disputare un week end al meglio”.

Andrea Mantovani: “Spero di divertirmi e di riuscire a dare il massimo. Ringrazio il team che lavora sodo per mettermi a disposizione una fantastica RSV4 e i miei sponsor per il supporto che mi danno”.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *