MArteLive, sold out l’anteprima, e che partecipazione allo Spettacolo totale!

Società

Grandissimo riscontro di pubblico per MArteLive – Lo spettacolo totale l’evento che si è svolto il 13 e il 14 dicembre nelle sale del Planet Live Club di Roma. A partire dal sold out dell’anteprima del 12 dicembre con lo storico spettacolo “Pitecus” dei Leoni d’Oro alla carriera 2018 Antonio Rezza e Flavia Mastrella, l’interesse mediatico e degli spettatori è stato indubbiamente caloroso.

Numerosi sono stati gli attestati di stima da parte di pubblico e giuria per una due giorni che, oltre a rappresentare una vetrina fondamentale per i giovani emergenti, si è dimostrata capace di coniugare la grande qualità artistica dei selezionati e degli ospiti all’enorme mole di eventi in contemporanea. La partecipazione attiva del pubblico, che ha vestito anche i panni di giuria popolare, è stata fondamentale per animare un evento unico nel suo genere come “Lo spettacolo totale”.

Gli spettatori hanno infatti sperimentato, sinceramente stupefatti,  una esperienza sensoriale sconvolgente: 250 tra i migliori artisti emergenti divisi in 14 categorie (musica, teatro, danza, pittura, fotografia, cinema, videoarte, letteratura, circo contemporaneo, artigianato, illustrazione e grafica, street art, moda, videoclip), oltre 100 giurati tra addetti ai lavori e professionisti del settore incaricati di selezionare i finalisti per la prossima Biennale e di assegnare altrettanti riconoscimenti (premi in denaro, produzioni, residenze ecc..) e numerosi ospiti speciali che hanno arricchito con le loro performance la già nutrita kermesse multidisciplinare.

Il palco centrale del Planet è stato calcato daJohn De Leo, Rita Marcotulli, Gio Evan, The Winstons con Rodrigo D’Erasmo, Bunna (Africa Unite), Bram Stalker, Black Snake Moan, SLAVI – Bravissime persone, Forelock & Arawak, Istituto Italiano di Cumbia, Gianluca Secco, Mondo Cane, Mammooth e Paquiano. Con loro, sparsi nelle diverse sale, hanno partecipato anche danzatori e artisti circensi come Stefano Turriziani, Leonardo Varriale e la compagna Uscite di Emergenza, e gli artisti di artigianato Daniele Romaniello ed Evangeline De Sosa. Da segnalare, infine, la partecipazione come partner di Amnesty International,presente all’interno dell’evento con un face to face desk per la sensibilizzazione presso un pubblico giovanile alle tematiche dei Diritti Umani, mai come oggi tragicamente attuali.

MArteLive – Lo spettacolo totale, oltre a essere stato un importante banco di prova che testimonia la vicinanza del pubblico al progetto, rappresenta la prima delle due finali regionali in vista di quello che sarà il main event del 2019, ovvero la BiennaleMArteLive. Prevista dal 3 all’8 dicembre del prossimo anno, dapprima al Planet per poi “esplodere” su tantissime location a Roma e nel Lazio, la Biennale proverà a ripetere e migliorare gli ottimi risultati dell’edizione 2017, rappresentando una vetrina irrinunciabile per i migliori artisti emergenti, selezionati non solo in questo evento romano, ma anche nelle numerose finali regionali organizzate in maniera capillare su tutto il territorio nazionale. Gli artisti questa volta saranno più di 1000, oltre ovviamente ai numerosi special guest internazionali che, come nel caso de “Lo spettacolo totale”, contribuiranno a dare vita ancora una volta a qualcosa di unico, irripetibile e assolutamente irrinunciabile.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *