Mine Vaganti, successo al Tribeca di New York

CinemaFandango

“Per averci fatto piangere e ridere e venire un’immediata voglia di acquistare un viaggio per il Sud d’Italia, ci congratuliamo con il regista Ferzan Ozpetek, il suo talentuoso cast e tutti i collaboratori”. E’ la motivazione che ha accompagnato la menzione speciale per il film “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek, che il Tribeca Festival di New York- il più importante festival del cinema indipendente mondiale -, ideato e diretto dal grande Robert De Niro. Il riconoscimento vede particolarmente coinvolta l’Apulia Film Commission, non solo perché nella motivazione della giuria si sottolineano la ricchezza del territorio pugliese e le sue già note potenzialità turistiche, ma anche perché conferma la lungimiranza dei progetti seguiti e sostenuti dalla stessa Fondazione.
Una scena del film
Non è un caso che, grazie al riconoscimento ottenuto al festival newyorkese, “Mine vaganti” è stato acquistato da una casa distributrice americana e sarà quindi proiettato a breve negli States.

“Mine vaganti”, scritto dal regista con Ivan Cotroneo e prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci in collaborazione con Rai Cinema e con l’apporto della Apulia Film Commission, è una commedia brillante dove tutto ruota attorno ai Cantone, una famiglia numerosa e stravagante, un vero e proprio catalogo di “mine vaganti”. Nella casa c’è molta attesa per il ritorno di Tommaso (Riccardo Scamarcio). La mamma Stefania (Lunetta Savino), il padre Vincenzo (Ennio Fantastichini), la zia Luciana (Elena Sofia Ricci), la nonna (Ilaria Occhini), la sorella Elena (Bianca Nappi) e l’amica d’infanzia Alba (Nicole Grimaudo), vorrebbero tutti che Tommaso affiancasse il fratello Antonio (Alessandro Preziosi) nella nuova gestione del pastificio di famiglia. Non mancano però colpi di scena ed anche per questo il soggiorno di Tommaso si protrarrà più a lungo del previsto.
una scena del film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *