“SIDDHARTA IL MUSICAL” arriva a PARIGI

MusicaSocietà

Dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuto nel tour italiano del 2013, “Siddhartha The Musical” approda al TEATRO FOLIES BERGERES di Parigi, dal 25 novembre al 6 dicembre 2015. Prodotto da “LILITH Sa” e da Gloria Grace Alanis, sarà il primo musical interamente italiano distribuito da Broadway International Company, LLC. Tale contratto di distribuzione internazionale porterà SIDDHARTHA THE MUSICAL in tournée nei più importanti paesi asiatici : India, Cina, Giappone, Corea, Brunei e molti altri. In taluni casi tradotto in Inglese e in Lingua locale.

Nello scorso Gennaio 2014 SIDDHARTHA è stato rappresentato a New York, Los Angeles e in Messico. Nei mesi di Luglio e Agosto 2014, è stato rappresentato per oltre 30 repliche al FRINGE FESTIVAL di EDINBURGH.

In alcune repliche straordinarie, narratore d’eccezione sarà Patrick Poivre d’Arvor, giornalista e volto noto della televisione francese, che interpreterà il “vecchio Siddhartha” nella versione parigina del Musical.

La messa in scena è stata curata da John Rando, regista americano, che ha vinto il Tony Award per la migliore regia di un musical per Urinetown il Musical nel 2002. John ha ricevuto la sua seconda nomination nella stessa categoria nel 2015 per il revival di Broadway On the Town.

Tratto dall’omonimo libro di Herman Hesse, il musical Siddhartha, scritto da Isabeau, Fabio Codega e Fabrizio Carbon, racconta la continua ricerca verso l’illuminazione da parte di un principe destinato al lusso e alla sola bellezza che, spogliandosi delle sue vesti, lascia il suo castello dorato per scoprire la vera essenza della vita e le ragioni della sofferenza. Un susseguirsi di quadri ed emozioni che coinvolgono il pubblico, lo emozionano, lo stupiscono fornendo spunti di riflessione: in un’epoca di crisi e di grandi trasformazioni socio economiche e valoriali la storia di Siddhartha rivela il senso profondo del vivere e spinge ad occuparsi gli uni degli altri.

“Si può rendere migliore il mondo in cui si vive, iniziando a rendere migliore il cuore con cui si vive”.

Lo spettacolo è stato concepito con un susseguirsi di quadri, che rappresentano le grandi emozioni dell’esistere: la gioia della nascita, il fulgore della gloria, il dramma della morte, la strenua lotta della autentica ricerca interiore e la completa felicità nella ritrovata illuminazione. Messo in scena da un grande cast di cantanti e ballerini.

Le musiche coniugano echi della antica cultura indiana fino alle più contemporanee sonorità e, insieme alle scenografie e alle maxi proiezioni, avvolgono gli spettatori in un’esperienza multisensoriale molto coinvolgente. Importante il contributo musicale di Beppe Carletti dei Nomadi che firma un finale emozionante e coinvolgente e di Osvaldo Pizzoli che al Flauto ha “colorato” le aree del Musical.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *