Vasco Rossi, da oggi in radio il singolo “Se ti potessi dire”

Musica

L’ultima nuova canzone di Vasco Rossi si intitola “Se ti potessi dire” (testo e musica V.R.), esce oggi, 25 ottobre. Una nuova canzone fortemente autobiografica. Sfacciata e toccante per la sua verità. Una ballata ispirata, di quelle destinate a entrare nella sua storia.  Vissuta e maturata in tutti questi anni di cambia-menti e, improvvisamente, venuta fuori già con le parole. Finalmente pronta per essere divulgata, questo è il momento giusto per condividere le sue riflessioni.

Accenni a questo brano si trovano in interviste del 2009, ce l’aveva ben chiara in testa e ne parlava come della “quarta canzone della mia vita”, alludendo a “Sally” e a “Un Senso”, oltre che a “Vita spericolata” ovviamente. “Il miracolo” si è avverato ancora una volta ma non sarà facile scriverne un’altra così”-  confessa dal suo Instagram – “non vedo l’ora che l’ascoltiate” . Chi è “Kom-patibile” (sembrerà strano ma ancora oggi Vasco Rossi è “di” tutti ma non è “per” tutti) e lo segue dall’inizio, chi è cresciuto come e con lui e ne ha condiviso le rinascite, il suo variopinto popolo insomma, l’aspetta e non vede l’ora di ascoltarla, ogni sua nuova canzone. Questa in particolare è molto attesa anche perché, un po’ ironicamente e un po’ provocatoriamente, l’ha chiamata l’”ultima” e “definitiva” (nel libro “Le mie emozioni Non Stop” con la linguaccia in copertina).

Certo, “Ultima” in ordine di tempo e “Ultimata” dal fantastico arrangiamento del M.ro Celso Valli” ha specificato in uno dei suoi ultimi post di anticipazioni abusive. Il brano esce a qualche anno da “Sono Innocente ma” e dopo “La Verità”, l’ultima hit che “vale come un album”. Come la nuova “ Se ti potessi dire”. Non sarà sicuramente l’ultima canzone della sua carriera. Ma “definitiva” lo è per il peso delle parole, dure e crude.  Sintesi del suo ‘mestiere’ di vivere come artista e come uomo, l’istinto e la passione per guida. La sua salvezza, la musica. “Se ti potessi dire” arriva a chiusura di un’era e insieme con la consapevolezza di entrare in una nuova fase artistica: VASCO 4.0. Tutto da scoprire e da scrivere ancora.

Così come il record mondiale di Modena Park ha rappresentato il punto di non ritorno tra passato e presente, questo brano costituisce il ponte, il passaggio definitivo tra passato e futuro.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *