Da Netgear i primi switch Plus, Smart e Fullmanaged 10GBASE-T

NetgearTecnologia

NETGEAR ha ampliato la già vasta offerta di soluzioni di switching con una gamma completa di switch 10 Gigabit (10GBASE-T) in rame ideali per tutte le reti con meno di 500 utenti. NETGEAR rivoluziona il target di mercato degli switch 10 Gigabit, lanciando oggi un nuovo modello, lo switch Plus ProSafe 10 Gigabit a 8 porte (XS708E) per le reti di piccole dimensioni e a breve sarà disponibile anche lo Smart switch ProSafe 10 Gigabit a 12 porte (XS712T) per le reti medio-piccole. La gamma di switch 10G è completata dallo switch Fullmanaged ProSafe 10 Gigabit in rame a 24 porte della serie M7100 (XSM7224), progettato per le reti più estese fino a 500 utenti, già presente sul mercato. Il prezzo delle nuove soluzioni 10GBASE-T di NETGEAR è in netto contrasto con le altre ben più costose soluzioni 10GBASE-T presenti sul mercato.

NETGEAR, nella continua ricerca di innovazioni tecnologiche per sviluppare soluzioni di networking volte alle esigenze future, conferma la posizione di leadership nel settore del networking, come dimostrato con la rivoluzione nel settore dello switching 10 Gigabit. Il primo switch 10 Gigabit lanciato nel 2011 da NETGEAR è il ProSafe Fullmanaged L2+ stackable da 24 porte (XSM7224S) della serie M7300, che è in grado di sfruttare la connessione in fibra 10 Gigabit per consentire alle aziende di aumentare la velocità dei propri centri dati a livelli enterprise, con costi e complessità decisamente minori rispetto alle soluzioni di pari prestazioni presenti sul mercato.

Con l’introduzione dei nuovi switch XS708E, XS712T e XSM7224, NETGEAR diventa il primo fornitore di soluzioni di switch 10GBASE-T a un prezzo accessibile per le reti con meno di 500 utenti, offrendo una soluzione al problema del “collo di bottiglia” nelle comunicazioni e garantendo una risposta rapida e continua alle imprevedibili esigenze di larghezza di banda. L’azienda vanta ora un portafoglio completo di soluzioni di switching 10 Gigabit in rame e in fibra, accogliendo le esigenze sia delle piccole reti che quelle più complesse ed estese.

Perché 10 Gigabit
Il fenomeno “collo di bottiglia” nelle comunicazioni (bottle-neck), che riduce notevolmente le prestazioni di rete, è causato dalla richiesta sempre maggiore di larghezza di banda per il supporto delle nuove applicazioni ad uso intensivo e sistemi virtualizzati, come server e storage-cloud. Anche le PMI implementano soluzioni 10 Gigabit per la connettività di rete. 10GBASE-T, analogamente alle altre tecnologie BASE-T, utilizza la porta Ethernet standard RJ45, presente non soltanto sugli switch, ma integrata anche su server, workstation e altri PC. Lo standard BASE-T ha in genere un’estensione fino 100 metri nei cablaggi a coppia in rame largamente utilizzati, come Cat6A e più recente Cat7, e risulta più semplice da implementare rispetto alle connessioni in fibra 10 Gigabit Ethernet (10GbE). La tecnologia 10GBASE-T è anche compatibile con le versioni precedenti ed è in grado di adattarsi automaticamente a velocità superiori e inferiori, non rendendo pertanto necessario alcun repentino aggiornamento della rete. I server con porte 10GbE rappresenteranno la maggioranza nel 2014, ciò richiederà costi d’infrastruttura contenuti e accessibili anche alle PMI, per implementare lo standard 10GbE anche alle reti più piccole.

“Fino ad oggi, gli switch 10 Gigabit erano considerati solo come prodotti di alto livello, riservati ad un target enterprise a causa dell’alto costo iniziale. Al contrario, le soluzioni NETGEAR 10GBASE-T offrono alle reti di piccole e medie dimensioni la possibilità di migrare verso le tecnologie più performanti, preservando al contempo l’infrastruttura hardware esistente, un connubio perfetto per soddisfare tutti i requisiti di ragionevole costo iniziale e di alte prestazioni richiesti dalle aziende in crescita “ ha spiegato Peter Newton, Senior Director della divisione Product Management della Commercial Business Unit di NETGEAR. Ha poi aggiunto: “Gli Switch 10 Gigabit di NETGEAR offrono alte prestazioni di rete con maggiore disponibilità e protezione, minore latenza e ridotto consumo energetico, tutto ciò a un prezzo decisamente inferiore rispetto alle altre soluzioni presenti sul mercato. Con i nuovi switch creiamo un portafoglio completo di soluzioni 10 Gigabit, che vanno dai piccoli cluster di server all’aggregazione di rete, dai workgroup lab alle dorsali di rete. NETGEAR è già leader nel settore di switch Unmanaged e Smart, ed è precursore nel mercato per la nuova categoria di switch 10GBASE-T”.

10GBASE-T per le reti medio-grandi

NETGEAR ProSafe XSM7224: lo switch Full-managed 10 Gigabit in rame a 24 porte della serie M7100
La serie M7100 è ideale per le installazioni nelle reti più estese che richiedono un livello di accesso al server top-of-rack 10 Gigabit Ethernet e per un’aggregazione 10GbE ad elevata densità e dalle elevate prestazioni. XSM7224 offre bassa latenza e alta velocità con 24 porte di interfaccia 10GBASE-T (RJ45) e supporto Fast Ethernet, Gigabit Ethernet e 10 Gigabit per un aggiornamento progressivo di server e storage di rete; delle 24 porte totali, 4 porte di interfaccia SFP+ condivise estendono la connettività 10 Gigabit per uplink in fibra 1GbE/10GbE e altre connessioni DAC.

La serie M7100 (XSM7224) offre più funzionalità con meno difficoltà: l’ottimizzazione iSCSI automatica, le VLAN private e il proxy ARP locale semplificano la fornitura dei servizi di rete per i server virtualizzati e le infrastrutture 10 Gigabit. La serie M7100 (XSM7224) garantisce le più alte prestazioni, come la massima velocità per la convergenza o la virtualizzazione top-of-rack, senza i costi aggiuntivi di manutenzione richiesti dagli altri fornitori del settore networking.

10GBASE-T per le reti medio-piccole

NETGEAR ProSafe XS712T: lo Smart Switch 10 Gigabit con 12 porte
XS712T è dotato di 12 porte in rame 10GbE e 2 porte 10GbE SFP+ in fibra condivise, oltre a un set completo di funzionalità di rete Layer 2 accessibili grazie ad un’interfaccia di gestione di semplice utilizzo e Web-based in dotazione su tutti gli Smart Switch NETGEAR. Oltre al supporto delle VLAN per la segmentazione del traffico, alla qualità del servizio (QoS) per la prioritizzazione del traffico, alla sicurezza avanzata e allo snooping IGMP, lo switch offre anche funzionalità avanzate come l’assegnazione dinamica e il doppio tagging della VLAN, il binding di ACL, il routing statico e lo snooping MLP. Sulle reti medio-piccole, XS712T può essere utilizzato come switch principale per fornire connessioni 10 Gigabit a server e a storage di rete. XS712T può anche essere impiegato come switch di aggregazione nelle reti medio-grandi attraverso la connessione con lo switch Full-managed della serie M7100 (XSM7224).

10G-BASE-T per le reti più piccole

NETGEAR ProSafe XS708E: lo switch Plus 10 Gigabit con 8 porte
XS708E offre 8 porte 10G in rame e 1 porta 10G SFP+ in fibra condivisa, ad un prezzo assolutamente accessibile rispetto agli switch di fascia enterprise. Grazie allo standard 10GBASE-T, gli utenti possono utilizzare la porta Ethernet RJ45 standard e i cavi in rame Cat6 o Cat7 già installati nella rete esistente. La velocità di rete può essere decuplicata da Gigabit a 10 Gigabit con le minime modifiche alla configurazione dell’infrastruttura preesistente. Come gli altri switch NETGEAR ProSafe Plus, XS708E offre alcune funzionalità aggiuntive rispetto agli switch Unmanaged Plug-and-Play, come il supporto delle VLAN, il servizio di qualità del servizio (QoS), lo snooping IGMP, il port trunking, il rate limiting e il monitoraggio del traffico. Lo switch ProSafe Plus XS708E 10G è l’ideale per le reti più piccole che desiderano una connettività 10GE semplice e dal costo accessibile per i propri server e storage di rete con supporto 10G.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *