Nuova mescola Dunlop per il Motomondiale

DunlopSport

Dunlop è pronta a tornare in Spagna per il Campionato Mondiale di Moto2 e Moto3 di Catalunya, il prossimo fine settimana, 1 – 3 giugno. Il Circuito di Catalunya, 30 km a nord di Barcellona, si presenta particolarmente duro per i pneumatici costretti alle numerose curve ad alta velocità. Dunlop vedrà il debutto stagionale dei pneumatici del gruppo Speciale E, con la bi-mescola W919, insieme alla più dura 3838. Questa scelta è dovuta alla necessità di pneumatici in grado di raggiungere le temperature ottimali in tempi brevi a causa della presenza di numerose curve e della superficie abrasiva.

Dunlop W919 è un pneumatico bi-mescola asimmetrico che possiede un doppio cuore: offre una buona ritenzione di calore, senza raggiungere temperature troppo alte o troppo fredde durante la corsa. Il pneumatico bi-mescola è specifico per i circuiti in cui un lato del pneumatico si consuma in misura maggiore rispetto all’altro. Il Dunlop 3838 dà la possibilità al pilota di accelerare presto in tutta fiducia e presenta una grossa resistenza alle abrasioni. Questi pneumatici posteriori si sposano perfettamente con gli anteriori 717 e 302, soprattutto nella loro nuova veste.

Clinton Howe, Operation’s Manager Moto2 Dunlop: “Questa sarà la prima volta in cui verrà proposto su circuito il nostro pneumatico posteriore bi-mescola. Il W919 è leggermente più potente nel lato in cui lavora meno – il lato sinistro in questo circuito – e questo gli fornisce una maggiore resistenza e stabilità. Il circuito di Catalunya è sempre stato difficile proprio a causa delle numerose curve. In particolare, la terza curva spinge sia la gomma anteriore che quella posteriore a lavorare molto sul lato destro. Il circuito è secondo solo a quello Brno in termini di energia consumata ed è un test eccezionale per la mescola posteriore proprio perché presenta una superficie molto logorante.”

Maverick Viñales, Blusens Avintia, FTR Honda, Moto3: “Il circuito di Catalunya presenta numerose sfide. Abbiamo lavorato molto sulla moto e sul motore tentando di ottimizzare al meglio l’utilizzo dei pneumatici Dunlop. E’ davvero utile poter lavorare con gli ingegneri in modo da trovare la migliore performance possibile. Ho molta fiducia nei pneumatici Dunlop e sono sicuro che mi permetteranno di condurre una buona gara.”

Pneumatici Moto2 Catalunya
Anteriore Moto2

120/75R17 Moto2
4 x 302
4 x 717

Posteriore Moto2
195/75R17 Moto2
5 x 3854
4 x 4886

Bagnato Moto2
3 x Anteriore 125/80R17 KR191 414
3 x Posteriore 190/55R17 KR393 414

Moto3
Catalunya: sono necessarie mescole dure per le lunghe e veloci curve.
Pneumatici Moto3 Catalunya

Anteriori Moto3:
95/75R17 Moto3
5 x Medium
3 x Hard

Posteriore Moto3:
115/70R17 Moto3
5 x Medium
4 x Soft

Bagnato Moto3:
3 x 95/70R17 KR189 WB
3 x 115/70R17 KR389 WB

La gamma di pneumatici Dunlop per il campionato Moto2 2012

Pneumatici anteriori:
Due mescole principali per la stagione, con un nuovo profilo che è stato presentato a Jerez: un pneumatico leggermente più piccolo, più rapido nelle manovre e che trasmette sensazioni più precise ai piloti.

Mescole:
717, 302

Pneumatici posteriori:
Cinque mescole, soprattutto nella struttura ATR05. L’ATR03 sarà utilizzata al Sachsenring e a Phillip Island. La nuova struttura ATR10 in Qatar. In alcuni circuiti vedremo il bimescola W919.

Mescole:
3757, 3854, 4886, 3855, 3838

Strutture:
ATR05, ATR03, ATR10, W919

Conoscere le mescole
I pneumatici posteriori Dunlop per il campionato Moto2 2012 possono essere raggruppati in cinque gruppi di mescole, come illustrato di seguito.

Gruppo A – Mescole base

3757 & 3854 (disponibili a Jerez, Le Mans & Sepang da confermare)
Pneumatici indicati per piste a bassa usura con condizioni di pista uniformi.

3757 – Introdotto inizialmente come pneumatico per temperature elevate alla fine del 2010. Ha dimostrato di durare di più in condizioni più fredde sugli asfalti meno aggressivi dei circuiti, quindi sarà portato più spesso nei circuiti.

3854 – L’opzione di mescola più morbida. Prestazioni molto consistenti, utilizzabile in molti circuiti come scelta di mescola morbida o dura, in base alla difficoltà del circuito. Garanzia di buoni risultati, potrebbe essere scelta per gareggiare a Sepang.

Gruppo B Antiabrasione

3854 & 4886 (disponibili a Estoril, Assen & forse a Misano)
Scelta di pneumatici per circuiti molto abrasivi.
NB L’abrasione è influenzata dalle condizioni meteo, che sono difficili da prevedere con precisione. Bisogna chiedere a un meteorologo.

3854 – Come illustrato nel Gruppo A. Più adatti a condizioni meteo più calde su queste piste.

4886 – Lanciato alla fine della stagione 2011 con buoni risultati. Ha la capacità di offrire al pilota un buon grip iniziale e una buona durata con temperature fresche. Se funzionerà bene all’Estoril verrà preso in considerazione per Assen e forse anche per Misano.

Gruppo C Orientato alla durata

3855 & 3838 (disponibili in Qatar, a Indianapolis, Aragon e Mugello)
Scelta di pneumatici per piste con elevata usura influenzata tipicamente dalle condizioni meteo locali (es. alte temperature).

3855 – Nuova mescola per la Moto2, testata e usata nel Campionato del Mondo Endurance FIM in Qatar. Nello scorso Gran Premio del Qatar sono stati utilizzati due step più morbidi rispetto a tutte le precedenti opzioni della Moto 2. Si sta valutando questa mescola per utilizzarla in gare future.

3838 – La mescola più dura. Elevata resistenza all’usura con una buona consistenza sulla distanza. E’ il pneumatico più consigliato per la gara del Qatar.

Gruppo D Incentrato sul Grip

4886 & 3838 (disponibili a Silverstone e Motegi)
Pneumatici indicati per circuiti che richiedono un’elevata stabilità e grip meccanico.

4886 – Come già visto nel Gruppo B. Mantiene bene la temperatura per compensare il raffreddamento del pneumatico nei lunghi rettilinei. Ha un buon grip meccanico nelle curve lente.

3838 – La mescola più dura. In questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva.

Gruppo E Speciali

W919 & 3838 or 4886 (disponibili a Barcellona, Sachsenring, Brno, Phillip Island & Valencia)
Circuiti che richiedono pneumatici con basse temperature di funzionamento, per pieghe molto profonde (a sinistra o a destra) cui si aggiungono alti livelli di abrasione.

W919
Pneumatico asimmetrico bimescola che contiene due mescole fondamentali. Entrambe trattengono bene il calore senza riscaldarsi o raffreddarsi troppo durante la marcia. Possono essere montate in entrambi i sensi, per adattarsi al circuito.

3838
La mescola più dura. Come menzionato per il gruppo D, in questi circuiti dà ai piloti la fiducia per dare subito gas in uscita di curva. Offre anche una buona resistenza all’abrasione e all’usura.

4886 – Come già visto nei Gruppi B e D (migliora man mano che viene usata). E’ un aiuto in circuiti Brno e Valencia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *