Sistemi Antincendio intelligenti Panasonic EBL512 G3 ed EBL128

PanasonicTecnologia

Panasonic System Communications Europe annuncia l’introduzione nella gamma Pro Camera dei nuovi sistemi per la protezione antincendio EBL512 G3 ed EBL 128. Grazie agli oltre 30 anni di esperienza, EBL 128 è stato progettato per soddisfare i requisiti di sistema di dispositivi sia stand alone sia complessi ed è in grado di connettere 30.600 dispositivi attraverso 30 pannelli di controllo con 4 anelli rivelatori ciascuno, mentre EBL128 è un sistema stand-alone più piccolo che può collegare fino a 255 dispositivi. All’interno del sistema possono essere incorporati componenti aggiuntivi come i pannelli di vigilanza, che possono essere collegati ad ogni singolo controllo. I sistemi di allarme antincendio sono stati equipaggiati anche della matrice virtuale WV ASC970, per far sì che i rilevatori antincendio e le telecamere possano interagire. I due sistemi sono collegati attraverso il protocollo TCP/IP utilizzando il modulo webserver.

I dispositivi possono combinare insieme:
• Rilevatori analogici di fumo e calore
• Rilevatori di calore impermeabili
• Pulsanti manuali di chiamata indirizzabili
• Isolatori di corto circuito indirizzabili
• Unità I/O indirizzabili (ingressi/uscite di tensione vigilati nonché uscite relè)
• Sirene indirizzabili/basi sirena
• Fari indirizzabili
• Rivelatori di sicurezza intrinseca (IS) indirizzabili
• Rivelatori convenzionali (via unità I/O o via schede di espansione nel pannello di
controllo)

I sistemi di allarme antincendio hanno una serie di funzioni in grado di soddisfare i requisiti più severi relativi alla rilevazione d’incendi, apparizione del fuoco e misure da adottare. Visto l’aumento costante delle esigenze di sistemi di allarme antincendio, ai produttori è richiesto di generare sistemi in grado di rilevare gli incendi con sempre maggiore preavviso, per salvare più vite e cose, allo stesso tempo riducendo al minimo il disturbo che gli allarmi possono causare, in particolare quelli ad alta sensibilità. Il sistema è inoltre esposto a un numero crescente di interferenze, come per esempio quelle dei telefoni cellulari, che lo stesso deve essere in grado di gestire, per garantire qualità e l’affidabilità.

Le soluzioni EBL512 G3 ed EBL128 di Panasonic sono progettate per soddisfare le esigenze degli utenti finali e superare eventuali errori di sistema attraverso la combinazione di unità di controllo e sensori intelligenti per l’auto-diagnosi, la compensazione e la contaminazione tra diverse attività all’interno dei sistemi stessi.

La funzione di auto-diagnosi rileva ogni mal-funzionamento nel sistema elettronico e nella camera di rilevamento e la funzione di inter-attività utilizza le informazioni in arrivo da uno o più rilevatori all’interno del sistema, il tutto per fornire una rilevazione di incendio più precisa. Inoltre la compensazione di contaminazione viene eseguita attraverso ogni singolo rivelatore supervisionato per permettere che cambiamenti a lungo termine come la contaminazione siano trattati diversamente dai cambiamenti a breve termine, come per esempio il fumo di un fuoco senza fiamma e garantisce che la sensibilità di ogni rivelatore di fumo sia mantenuta costante. Inoltre, la presenza di rilevatori analogici all’avanguardia all’interno dei sistemi, conferisce al pannello di controllo dati precisi e silenziosi sulla presenza di fumo e/o su variazioni di temperatura nell’installazione.

Queste esclusive funzionalità sono garantite da una serie di complessi algoritmi che rendono il sistema adatto a qualsiasi ambiente. Inoltre, è possibile aggiungerne altri, scegliendo tra un’ampia gamma di algoritmi supportati per la personalizzazione dei singoli rivelatori analogici. Segnali di servizio, segnalazioni di allarme e dello stato dei singoli rivelatori, zone e uscite, possono essere tutti modificati per meglio rispondere alle esigenze dell’utente finale.

Per quanto riguarda la gestione centralizzata, è possibile visualizzare lo stato del sistema da PC tramite il Web-server II collegato a una rete intranet (LAN) o Internet, criptato per la comunicazione two-way sicura. In caso di allarme incendio o altro avviso, è possibile impostare l’invio di e-mail al rispettivo addetto. La comunicazione può anche essere impostata one-way, con un sistema di computer esterno per il monitoraggio off-site. In ambito industriale il Webserver II può, in alternativa, essere utilizzato con il software OPC512 G3 e collegato a un PC con il software Panasonic FP OPC Server per una connessione affidabile.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *