Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Società

Fiorello: il 20 aprile a Roma per Fondazione Bambino Gesù

Fiorello torna a Roma, sul palco dell’Auditorium Conciliazione per la Fondazione Bambino Gesù Onlus con una serata nel segno dell’allegria e del buonumore, ma soprattutto della solidarietà. Il prossimo 20 aprile, lo showman si esibirà in “Stasera Fiorello per la solidarietà”, uno spettacolo benefico a favore del nuovo Centro di Cure Palliative dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù inaugurato il 22 marzo, a Passoscuro, piccolo centro del Comune di Fiumicino.

Una serata in cui il sorriso si sposa con un gesto concreto di sostegno verso coloro che ne hanno bisogno.

Lo spettacolo è indissolubilmente legato a un altro importante progetto solidale a sostegno della Fondazione, la raccolta fondi proveniente dalla vendita del libro “Posti in piedi alla 201”, scritto da una delle più grandi amiche di Fiorello e di sua moglie Susanna Biondo, Diletta del Bono – scomparsa nel 2020 – con la collaborazione di Chiara Piermattei.

Il Centro di Cure Palliative pediatriche del Bambino Gesù di Passoscuro è un centro di accoglienza, ricovero e cura, finalizzato a offrire le migliori cure a neonati, bambini e ragazzi affetti da patologia cronica grave senza possibilità di guarigione e ai loro familiari, assicurando l’accompagnamento del paziente, durante tutte le fasi della malattia sia durante la residenzialità nel Centro che al proprio domicilio, nel proprio quartiere, nellapropria scuola, con un adeguato sostegno medico, psicologico e spirituale.

E’ il primo nella Regione Lazio e il più grande in Italia per posti a disposizione. Il Centro, sorge all’interno di un’area di circa 11 mila metri quadrati e si sviluppa su 5 piani, ha attualmente 20 moduli abitativi a disposizione delle famiglie e altri 10 ancora da completare. Inaugurato il 22 marzo, da qualche giorno accoglie alcuni bambini ucraini con patologie molto gravi fuggiti dalla guerra con le loro famiglie.

Come ha sottolineato la Presidente dell’Ospedale Pediatrico e dell’omonima Fondazione, Mariella Enoc «Il Centro vuole essere uno spazio di accoglienza, simile a una grande casa, nel quale accompagnare i piccoli pazienti o aiutare i loro familiari ad assisterli nel modo migliore. Perché è sempre possibile curare, come dice Papa Francesco, anche quando non è possibile guarire».

Un’opera di generosità. I lavori di ristrutturazione del Centro di Passoscuro hanno un costo di circa 3 milioni di euro, due terzi dei quali coperti dal contributo di piccoli e grandi

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Il carattere estroverso di Opel continua ad esprimersi in nome di una contemporaneità che attinge a piene mani dalle ultime tendenze. È così per...

Spettacolo

Interscope Records ha pubblicato la colonna sonora del film Top Gun: Maverick. L’album è disponibile sulle piattaforme digitali e in formato fisico. “Top Gun: Maverick” è...

Spettacolo

L’attesa lunga oltre due anni è finita: il 28 maggio le luci del palco del PalaSele si riaccenderanno e riprenderà la stagione dei grandi live a...

Motori

Volkswagen lancia sul mercato il suo iconico furgone ID. Buzz con una collaborazione straordinaria con “Obi-Wan Kenobi”, la nuova serie limitata di Star Wars...