Nuova Audi A1 Sportback: nativa digitale

AudiMotoriTest

Nel 2010 debuttava A1, un modello inedito all’interno della gamma Audi. Ora, entra in scena la seconda generazione della compatta dei quattro anelli.

La nuova Audi A1 è una vettura completamente rinnovata, sia nella forma che nella sostanza. Cambiano le misure, le forme della carrozzeria, le personalizzazioni e soprattutto i sistemi d’infotainment e assistenza al conducente, degni delle “sorelle” di categoria superiore.

Il design della nuova A1 Sportback identifica la vettura come un’autentica Audi. In lunghezza, nuova A1 Sportback cresce di 56 mm e misura così 4,03 metri. Allo stesso tempo, resta pressoché invariata la larghezza (1,74 metri) a fronte di un’altezza di soli 1,41 metri. A dominare nel muso, la griglia single frame larga e collocata in posizione ribassata, e le prese d’aria laterali risaltano sul frontale dal grande impatto visivo. Sotto il bordo del cofano motore sono presenti tre fessure piatte: un chiaro rimando alla Sport quattro, icona rallistica del Marchio risalente al 1984. Nella versione S Line Edition il carattere sportivo del modello è ulteriormente accentuato da una serie di dotazioni specifiche tra le quali spiccano le prese d’aria ampliate, le longarine sottoporta supplementari e lo spoiler posteriore maggiorato. Il risultato è un design moderno, sportivo e accattivante che senz’altro si fa guardare.

Salendo a bordo si prende una “boccata d’aria” hi-tech. L’abitacolo, ampiamente personalizzabile e caratterizzato da un design molto accattivante, colloca in primo piano il conducente. Gli interni sono personalizzabili per le armonie dei sedili e i colori di alcuni elementi su plancia, tunnel centrale e porte. Inoltre, grazie ad un pacchetto LED, si possono scegliere fino a 30 colori per l’illuminazione ambiente.

La dotazione di serie della versione d’accesso può contare sulla strumentazione integralmente digitale, forte di un display ad alta risoluzione da 10,25 pollici, nonché sul volante multifunzione. L’Audi virtual cockpit (a richiesta) visualizza una nutrita gamma d’informazioni nel campo visivo del conducente: dalla navigazione adattiva ai contenuti dell’infotainment, inclusi i servizi Audi connect e le rappresentazioni grafiche dei sistemi di assistenza al conducente.

La piccola di Inglostadt offre di serie la radio MMI plus, gestibile mediante i comandi multifunzione al volante e completa dell’interfaccia Bluetooth. La radio MMI plus include un touchscreen MMI da 8,8 pollici che s’inserisce senza soluzione di continuità nel look black panel della plancia. Tutti i comandi sono di tipo touch. Il nuovo concept di comando MMI touch riconosce la scrittura naturale, vale a dire gli inserimenti a mano con un dito, proprio come a bordo dell’ammiraglia A8. La versione top è rappresentata dal sistema di navigazione MMI plus con touchscreen MMI da 10,1 pollici. Il pacchetto Connectivity costituisce il top della connessione a bordo: comprende l’Audi smartphone interface, che integra gli smartphone iOS e Android tramite Apple CarPlay e Android Auto in un ambiente sviluppato appositamente all’interno dell’MMI, oltre a due interfacce USB.

L’elettronica è uno dei punti di forza di questa nuova Audi A1 2019. Su tutte le versioni c’è Audi “Pre- sense”, dispositivo che in caso di rischio di collisione, avvisa il conducente in modo progressivo fino ad intervenire con una brusca frenata.

Di serie anche il Lane Departure Warning, per il mantenimento della corsia (che interviene con piccole correzioni sullo sterzo, e l’Adaptive Cruise Control. È disponibile anche il Park Assist Plus: per parcheggiare basta inserire la retromarcia, accelerare e frenare.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, non c’è spazio per i diesel. Oltre alla versione tre cilindri, 1.0 da 116 CV (TFSI 30) oggetto del nostro test, sono presenti a listino un 1.0 da 95 CV (TFSI 25), e i 4 cilindri 1.5 da 150 CV (TFSI 35) e 2.0 da 200 CV (TFSI 40). Il cambio automatico S-Tronic a 7 rapporti è disponibile solo a partire dalla 30 TFSI.

Il listino della nuova Audi A1 parte da 21.750 euro, per la entry level da 95 CV e supera i 32.000 euro per la A1 TFSI S Tronic S Line Edition.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *