Nuovo Honda CR-V Hybrid, sofisticato e innovativo

HondaMotoriTest

Honda è stata una delle prime Case auto, insieme a Toyota, a credere e produrre in grande serie automobili ibride. La storia ci racconta della Honda Insight nel 1999, della Civic HEV, della CR-Z o della Jazz HEV. Adesso il colosso giapponese, con la nuova CR-V Hybrid abbandona la motorizzazione diesel e introduce ancora una novità nel campo delle auto ibride e cioè l’i-MMD di cui vi parleremo più avanti.

Diciamo subito che il nuovo CR-V innalza gli standard in termini di qualità degli interni, raffinatezza e spazio. Le misure della vettura non variano rispetto alla gemella dotata del solo motore 1.5 litri benzina: 4,6 i metri in lunghezza, 1,86 in larghezza e 1,68 in altezza.

Una delle principali modifiche apportate dagli ingegneri ha riguardato l’allungamento del passo di 30 mm. Questo non solo ha aumentato gli spazi interni ma ha contribuito a formare un assetto più muscoloso del SUV, con le ruote più vicine agli angoli. Rispetto alla precedente generazione, inoltre, le fiancate posteriori vantano profili dai contorni più marcati con passaruota più ampi su tutte e quattro le ruote. Migliora anche l’aerodinamica grazie a piccoli interventi sulla carrozzeria come le bocchette d’aria anteriori che vantano il sistema Active Shutter Grille per migliorare l’efficienza dei consumi. Il sistema tiene i battenti della griglia il più possibile chiusi, anche durante la guida in città, per migliorare le prestazioni aerodinamiche. Quando richiesto, il sistema aziona elettronicamente un motore per aprire le alette della misura necessaria a lasciare entrare il flusso d’aria nel vano motore. Il processore centrale, inoltre, traccia i parametri principali della temperatura del liquido di raffreddamento, dell’olio di trasmissione e dell’aria condizionata allo scopo di determinare lo stato ideale dei battenti.

All’interno il design orizzontale del cruscotto e del layout migliora la sensazione di spaziosità dell’abitacolo offrendo una sensazione di solidità e migliorano anche i materiali che aumentano la qualità dell’ambiente.  Il bagagliaio si riduce, di poco, da 561 a 497 litri di capienza per via dello spazio occupato dalle batterie agli ioni di litio. Rispetto alla precedente generazione di CR-V, Honda ha razionalizzato il layout del display, che ora vanta un unico schermo touch centrale oltre all’Interfaccia di Informazione del Conducente (DII, Driver Information Interface) da 7 pollici visibile attraverso il volante. Le manopole di controllo sono state semplificate così come il gruppo di comandi per gestire l’aria condizionata al di sotto dello schermo touch.

CR-V Hybrid è equipaggiata con due motori elettrici, un motore a benzina i-VTEC da 2.0 litri, una unità di controllo dell’energia, una batteria agli ioni di litio e una trasmissione a componenti fisse per una potenza di sistema di 184 cv ed una coppia di 315 Nm. Non c’è il cambio né manuale né automatico ne, tantomeno, un e-CVT. Honda punta infatti sua nuova tecnologia i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) che consente ai diversi organi meccanici ed elettrici di rapportarsi in modo completamente automatico attraverso tre distinte modalità di guida senza la minima interruzione e con la massima efficienza possibile: EV Drive, in cui il pacco batterie agli ioni di litio alimenta il propulsore elettrico e trasmette il movimento alle ruote con il motore a benzina spento, Hybrid Drive, in cui il motore a benzina alimenta il secondo motore/generatore che integra l’energia elettrica fornita dal pacco batterie ed infine Engine Drive, in cui è il motore a benzina a trasmettere il moto alle ruote. In pratica, il software di controllo del sistema i-MMD decide, a seconda delle condizioni di guida, quando passare da una modalità all’altra per massimizzare l’efficienza.

Le versioni Hybrid della CR-V si posizionano a circa a soli 4000 euro in più rispetto all’equivalente allestimento con motore a benzina, partendo da 32.900 euro per la 2WD e salendo fino a 44.500 euro per la 4WD full optional.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *