Volkswagen T-ROC 1.6 TDI: crossover pratico e stiloso

MotoriTestVolkswagen

E’ la “cugina” crossover della Golf e, come la Golf, nasce con il compito di fare grandi numeri sul mercato. Parliamo della Volkswagen T-ROC, crossover compatta e versatile con un ottima abitabilità e una linea originale.

Fuori è inconfondibilmente una Volkswagen. Il design è molto espressivo ed esalta il nuovo DNA del marchio, riservato a SUV e Crossover. Quello che colpisce maggiormente è il frontale caratterizzato dalla grande calandra con i doppi proiettori integrati (a LED nella versione top di gamma) separata da cofano e paraurti da una cornice cromata. Gli indicatori di direzione e luci diurne a LED sono integrate nel paraurti. Il posteriore ha un grande carattere ed è caratterizzato da linee orizzontali. Nella linea centrale spiccano i gruppi ottici a LED e la scritta T-Roc sotto il Logo

Lunga 4,23 m (3 cm in meno della Golf), larga 1,82 m e alta 1,57, la T-Roc porta con se un carico di buona

personalità, pragmatismo e tanta qualità tipica della casa tedesca.  Gli interni sono molto accoglienti e danno subito l’idea di spazio e versatilità. Le sedute sono comode ed ergonomiche anche se il posto centrale del divano posteriore è, come spesso accade, duro e un pò strettino. In configurazione cinque posti, la capacità del bagagliaio con carico fino al bordo superiore dello schienale del sedile posteriore è di 445 litri – uno dei valori migliori nel segmento. Lo schienale dei sedili posteriori può essere reclinato in un rapporto 40/60, ottenendo una capacità di carico pari a 1.290 litri.

La plancia è sviluppata in orizzontale e presenta inserti “piano black” cosi come la consolle e i pannelli delle portiere. Buono l’assemblaggio, un pò meno la quantità di plastiche presenti. L’Active Info Display, di serie per la versione Advanced, invece, sostituisce il cruscotto ed è composto da un ampio display digitale da 11,7″ che riporta informazioni gestibili attraverso i tasti del volante. L’infotainment, che supporta i protocolli Android Auto e Apple Car Play, si governa da uno schermo touch da 8″ pollici, leggermente rivolto verso il guidatore.

A muovere i circa 1400 kg di peso della “nostra” T-ROC, ci pensa un propulsore diesel 1.6 da 115 CV con 240 Nm di coppia. Diciamo subito che non è un portento alla voce prestazioni (per quello c’è 2.0 150 CV) ma offre tanta elasticità e uno spunto discreto oltre che una buona fluidità di marcia. Bene il cambio manuale a 6 marce, piacevole da manovrare grazie ad una frizione leggera, una leva precisa e rapporti ben distanziati. I vantaggi legati al pianale MQB si ritrovano nel buon bilanciamento che rende l’auto comoda in autostrada ed agile in città.

La Volkswagen T-Roc è proposta in 2 allestimenti: Style e Advanced. tanti i sistemi di assistenza alla guida: di serie su tutta la gamma ci sono il cruise control adattativo, il front assist con riconoscimento pedoni, il lane assist attivo, il monitoraggio della stanchezza del guidatore, il sistema anticollisione multipla, e il park assist.

Per quanto riguarda i motori, il 1.6 TDI da 115 cv (ultimo entrato in gamma) affianca il 2.0 TDI 150 CV che è  abbinato anche al cambio doppia frizione DSG a 7 rapporti e trazione integrale 4MOTION. Due invece i motori a benzina: il 1.0 TSI da 115 cavalli e 1.5 TSI da 150 cavalli.

Volkswagen T-Roc 1.6 TDI è a listino ad un prezzo di partenza di 27.150 euro per l’allestimento Style, già piuttosto ricco, mentre si sale a 29.150 euro per il top di gamma Advanced.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *