Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

e-POWER: il nuovo propulsore elettrificato Nissan debutta su Qashqai

Entro l’estate, il nuovo Qashqai porterà al debutto europeo l’innovativo sistema di propulsione e-POWER, la tecnologia esclusiva Nissan che rappresenta un inedito approccio alla mobilità elettrificata. Con un motore 100% elettrico che muove le ruote della vettura e un motore termico che produce energia, e-POWER offre l’accelerazione brillante, progressiva e lineare tipica dei veicoli elettrici, ma senza la necessità di ricarica alla spina.

e-POWER, inventato da Nissan, è presente sul mercato giapponese dal 2017, dove ha riscosso un notevole successo. L’esperienza accumulata in oltre quattro anni ha permesso ai progettisti Nissan di mettere a punto una versione adatta alle esigenze dei clienti europei, molto attenti al piacere di guida, all’efficienza e alla possibilità di viaggiare senza limiti in tutti i contesti: urbani, sub urbani ed extraurbani. e-POWER si pone quindi come la migliore soluzione elettrificata disponibile, alternativa al diesel e vero elemento di transizione verso la mobilità 100% elettrica.

Piacere di guida di un EV

Nel sistema e-POWER, il motore elettrico da 190 CV è l’unico che muove le ruote della vettura e garantisce un piacere di guida tipico di un EV, con accelerazione brillante e una notevole coppia di 330 Nm subito disponibile, ad ogni regime e in ogni circostanza. Spingere a fondo il pedale dell’acceleratore trasmette al guidatore la stessa sensazione che si prova alla guida di una berlina dalle alte prestazioni, ma con maggiore fluidità e progressione nell’erogazione della potenza.

L’energia elettrica necessaria alla trazione è prodotta a bordo della vettura da un raffinato motore turbo benzina tre cilindri da 1,5 litri e 158 CV di potenza, capace di garantire la massima efficienza e rendimento grazie all’innovativa tecnologia con rapporto di compressione variabile. Il sistema non prevede ricarica alla spina e per fare il pieno di energia basta riempire il serbatoio di benzina presso un esercente tradizionale.

L’energia prodotta dal motore termico va all’inverter e da questo può essere trasmessa alla batteria, al motore elettrico o a entrambi. In nessun caso la potenza termica viene trasmessa direttamente alle ruote.

Tutto è regolato da una sofisticata unità di controllo che ottimizzata i flussi di energia sulla base di una serie di parametri, tra cui lo stato di carica della batteria, le condizioni di guida e la richiesta di forza motrice, e massimizza il tempo in cui il motore termico rimane spento.

Viaggiando a bassa velocità, l’energia prodotta dal motore termico va in parte al motore elettrico e in parte alla batteria e quando quest’ultima è completamente carica, il motore termico si spegne e la macchina procede mossa esclusivamente dalla carica della batteria.

In caso di forte accelerazione o viaggiando ad alta velocità, l’energia necessaria al motore elettrico arriva sia dal motore termico che dalla batteria.

L’unità di controllo gestisce anche la fase di rigenerazione e così quando si rilascia il pedale dell’acceleratore o si aziona il freno il motore elettrico trasforma l’energia cinetica della vettura in energia elettrica che va a ricaricare la batteria.

La tecnologia del rapporto di compressione variabile

Fiore all’occhiello di e-POWER è l’unità termica turbo benzina tre cilindri da 1,5 litri e 158 CV di potenza. Un sofisticato motore di derivazione Infiniti, il brand premium di Nissan, appositamente sviluppato per questa applicazione e dotato dell’esclusiva tecnologia del rapporto di compressione variabile, brevettata da Nissan.

Attraverso un manovellismo aggiuntivo collegato all’albero motore, il sistema può aumentare o diminuire la corsa del pistone senza soluzione di continuità. Un’unità di controllo rileva le condizioni di guida del veicolo e l’azione sul pedale dell’acceleratore, selezionando automaticamente e istantaneamente il rapporto di compressione più adatto in un range tra 14:1 e 8:1, ottimizzando il rendimento e quindi prestazioni ed efficienza.

Ad esempio, viaggiando a velocità costante il rapporto di compressione sarà mantenuto a valori alti, per ridurre consumi ed emissioni. In fase di forte accelerazione, invece, il sistema sceglierà bassi rapporti di compressione privilegiando le prestazioni. Il passaggio tra i diversi rapporti di compressione è fluido e automatico e non richiede l’intervento del guidatore.

Linear Tune

Nello sviluppare e-POWER gli ingegneri Nissan hanno pensato proprio a tutto. Il motore termico di e-POWER è già molto silenzioso, ma per aumentare ulteriormente il comfort acustico di guidatore e passeggeri abituati a viaggiare su vetture tradizionali, è stato creato Linear Tune, un sistema che garantisse una diretta connessione tra il numero di giri del motore termico e la velocità della vettura. Una soluzione molto raffinata se si considera che nel sistema e-POWER il motore benzina non è collegato alle ruote della vettura.

e-Pedal Step

Il nuovo Qashqai e-POWER si avvale della tecnologia e-Pedal Step, che permette di accelerare e frenare usando il solo pedale dell’acceleratore. Il sistema, che si attiva tramite un apposito pulsante sulla consolle centrale, è molto utile e comodo nelle situazioni di guida caratterizzate da frequenti variazioni di velocità, evitando così al guidatore di spostare continuamente il piede tra freno e acceleratore.

Quando il pedale dell’acceleratore viene rilasciato, l’e-Pedal Step frena la vettura con una decelerazione che può arrivare fino a 0,2 g, quanto basta per far accendere le luci degli stop. Il sistema riduce la velocità, ma senza arrestare completamente la vettura, questo per facilitare le manovre di parcheggio e alle basse velocità.

Una gamma elettrificata

e-POWER completa l’offerta di motorizzazioni elettrificate per Qashqai, già disponile sul mercato con motore benzina mild-hybrid da 1,3 litri, con potenze da 140 o 158 CV, due o quattro ruote motrici, cambio manuale a 6 marce o nuovo Xtronic. Un motore brillante ed efficiente, caratterizzato da bassi consumi e ridotte emissioni e che grazie alla tecnologia mild hybrid gode anch’esso di agevolazioni fiscali (riduzione o eliminazione del bollo per 5 anni), accesso alle ZTL nei grandi centri urbani e parcheggio gratuito sulle strisce blu, secondo le diverse disposizioni regionali e locali.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Dall’1 al 2 ottobre FIAT partecipa alla seconda edizione di Rom-E, il festival sull’eco-sostenibilità patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica e dal Comune di...

Motori

Una vacanza con tutta la famiglia senza il cane? Certo che no! Quando c’è da divertirsi devono esserci anche Attila e Cannella; e non...

Motori

L’offerta ŠKODA a emissioni locali zero si amplia con l’avvio della fase di prevendita italiana del Nuovo ENYAQ Coupé iV, il modello che affianca...

Motori

Torna la sigla GSe! Dopo aver annunciato il ritorno del marchio GSe per i modelli sportivi ed elettrificati, Opel oggi ha pubblicato informazioni e...