Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Lamborghini Siàn Roadster, la “open-top” da 350 Km/h!

La Siàn, primo modello elettrificato di Casa Lamborghini, adesso è “open-top”. Il Marchio di Sant’Agata Bolognese ha, infatti, svelato ufficialmente la Lamborghini Siàn Roadster. Sviluppata a partire dall’iconico V12 della Casa del Toro e tecnologie ibride esclusive, è in grado di offrire prestazioni da iper-sportiva, in linea con la tradizione Lamborghini. Una vettura che sarà prodotta in sole 19 unità, già tutte vendute, e che vanta uno dei cockpit open-top più spettacolari di sempre.

La Sián Roadster fa il suo debutto in Blu Uranus, colore appositamente selezionato dal Centro Stile Lamborghini, che insieme al reparto Ad Personam lavora al fianco di ogni cliente per personalizzare colori e interni dell’auto fin nei minimi dettagli. Rispetto alla versione coupè, presentata pochi mesi fa, presenta alcune novità come quelle relative all’aggiornamento di fiancate e cofano motore per consentire la presenza del tetto estraibile. Sul posteriore della vettura spiccano i fanali con le sei luci esagonali che rievocano i fasti della Countach. L’alettone posteriore è integrato nel profilo e si apre solo durante la guida per incrementare le prestazioni.

Il sistema ibrido della Sián Roadster offre la soluzione più potente al peso più contenuto, abbinando al V12 un nuovo gruppo motopropulsore. Per garantire una risposta immediata e migliori prestazioni, sul cambio è stato incorporato un motore elettrico da 48 V, che sviluppa 34 CV, e supporta le manovre a bassa velocità, come retromarcia e parcheggio, sfruttando l’energia elettrica.

La tecnologia di accumulo dell’energia è una novità a livello mondiale. Anziché adottare una batteria agli ioni di litio, la Sián Roadster, così come la versione Coupé, innova l’applicazione del supercondensatore, capace di immagazzinare una quantità di energia dieci volte superiore rispetto a quella di una batteria “tradizionale”. Il sistema, posizionato tra abitacolo e motore, garantisce una perfetta distribuzione del peso.

Tre volte più potente di una batteria dello stesso peso e tre volte più leggero di una batteria di potenza analoga, il sistema elettrico composto da supercondensatore e motore elettrico pesa appena 34 kg, per un sorprendente rapporto peso-potenza di 1,0 kg/CV. Il flusso di potenza simmetrico garantisce la medesima efficienza sia nel ciclo di carica che in quello di scaricamento, dando origine alla soluzione ibrida più leggera ed efficiente.

Questa avanzata tecnologia si affianca al motore V12, che include valvole di aspirazione in titanio ed è stato potenziato fino a 785 CV (577 kW) a 8500 giri/min. Grazie anche ai 34 CV del sistema ibrido, la Sián Roadster è quindi in grado di sprigionare 819 CV (602 kW) e di volare oltre i 350 km/h, passando da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Test

La terza generazione di Mercedes Classe B non sfugge alla variante ibrida plug-in per rimanere al passo con i tempi e andare incontro alle...

Motori

Lamborghini celebra la 400esima Huracán da corsa prodotta nello storico stabilimento di Sant’Agata Bolognese, dove dal 1963 nascono tutte le Lamborghini, sia stradali sia...

Motori

Automobili Lamborghini ha partecipato per la prima volta al Days of Speed sul ghiaccio del lago Baikal in Siberia con il Super SUV Urus,...

Test

I veicoli ibridi plug-in rappresentano un’importante pietra miliare sulla strada verso la mobilità a zero emissioni. Mercedes‑Benz Cars continua a sviluppare i suoi modelli...