Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Mercedes C300 e: una stradista super efficiente

La Classe C è sicuramente uno dei modelli di punta di casa Mercedes. Giunta alla sua quinta generazione, si presenta profondamente rinnovata nei contenuti e nelle soluzioni tecnologiche. Adesso tutta le gamma è elettrificata grazie alla trazione mild hybrid a 48 volt, all’alternatore-starter integrato e alla tecnologia ibrida plug-in. Il sistema di batterie ad alta efficienza offre alla plug-in un’autonomia elettrica di 100 km. Noi, dopo aver provato la berlina nella versione 220d, con questo test siamo saliti a bordo della versione SW ibrida plug-in con motore benzina 2.0 turbo da 204 CV, un motore elettrico da 95 Kw e il cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic.

Dal punto di vista estetico, la Classe C si presenta con un design pulito, semplice ma che la rende indubbiamente bella. Le linee sono più eleganti e sportive rispetto a quello della passata generazione grazie alle spiccate nervature sul cofano e alle bombature delle minigonne. La mascherina del radiatore tipica del marchio distingue il frontale. Tutti i modelli presentano una Stella centrale, mentre la finitura e il carattere della mascherina si differenziano nei dettagli. Il posteriore, ben proporzionato, colpisce al primo sguardo grazie al design dei gruppi ottici, sia di giorno che di notte.

Nell’abitacolo le novità rispetto alla precedente generazione sono ancora più evidenti. La cura dei materiali e degli assemblaggi è davvero notevole. L’orientamento della plancia verso il guidatore comunica sportività: plancia portastrumenti e display centrale, infatti, sono ruotati di sei gradi in direzione del volante. Le funzioni della vettura sono gestibili con il touchscreen. Il suo formato verticale offre notevoli vantaggi, soprattutto per la navigazione. Così come la plancia portastrumenti anche la superficie dello schermo è leggermente orientata verso il guidatore. Il display centrale presenta di serie una diagonale dello schermo di da 11,9 pollici o 30,2 cm, ed è di serie per tutte le versioni. Come la Classe S adotta la seconda generazione di MBUX. Un significativo passo avanti è stato compiuto sia nell’hardware che nel software per rendere l’abitacolo ancora più digitale e intelligente. Non manca poi la classica illuminazione ambientale con luci soffuse, optional richiestissimo dai clienti, che regala piacevoli giochi di luce ed è in grado di modificarsi in base alle Driving Mode impostate dall’utente.

Dal punto di vista dell’abitabilità, l’abitacolo è comodo e accogliente per 4 adulti (il quinto, nel divano posteriore, soffre un pò il tunnel centrale). La presenza della batteria riduce la capacità di carico del bagagliaio, che scende a 360 litri rispetto ai 490 delle altre sorelle, mentre abbattendo i sedili posteriori, può raggiungere quota 1.375 e non 1.510.

La presenza di un motore elettrico e di una batteria da 25,4 kW/h ha portato in aggiunta 129 CV extra ma anche un notevole aumento di peso; la Classe C hybrid infatti pesa 2.074 kg a secco. Con i suoi 550 Nm di coppia e un’accelerazione da 0-100 in appena 6,1 secondi, la wagon della Stella ha sicuramente un piglio quasi da sportiva anche se la morbidezza dell’assetto, a tutto vantaggio del comfort, la mette un pò in crisi quando le si chiede una guida più “spinta”. Lo scatto in città è notevole e non è difficile prendere subito confidenza con le dimensioni ma il suo terreno sono sicuramente le strade extra-urbane e le autostrade dove la C 300e si dimostra letteralmente una “macina chilometri”. Davvero buona l’autonomia con la sola guida in elettrico: noi abbiamo percorso poco più di 100 Km senza nemmeno fare troppa attenzione al pedale.

Anche a batteria scarica, i consumi rimangono comunque ottimi se si considera il peso da portarsi dietro: in città nel traffico circa 6 litri per 100 km, che diventano 5,2 nelle strade extraurbane e circa 6,6 in autostrada. Caricandola con una colonnina di ricarica pubblica con massimo 11 kW ci vogliono meno di due ore. Tra gli optional si può avere il sistema di ricarica a corrente continua: costa 610 Euro, offre una velocità di ricarica a 55 kW che nelle stazioni di ricarica rapida, consente di ricaricare completamente in poco più di 20 minuti.

Disponibile in 5 allestimenti, Sport, Premium, Sport Plus, Premium Plus e Premium Pro, la Mercedes C300e Station Wagon ibrida plug-in a benzina è disponibile con prezzi a partire da 59.155 Euro.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Notice: Undefined variable: paged in /var/www/vhosts/kind-greider.95-110-134-48.plesk.page/megamodo.com/wp-content/plugins/zoxpress-plugin/widgets/widget-side-tab.php on line 161
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

World Car Awards, il premio annuale che coinvolge più di 100 giurati internazionali, che testano e votano una serie di veicoli candidati, ha annunciato...

Motori

Il 2024 segna il primo decennio dalla fondazione di DS Automobiles e dall’ingresso del Premium Brand francese nel mercato italiano. Per celebrare questo significativo...

Moda

Realizzare prodotti che abbiano un minore impatto ambientale, senza rinunciare alla cura dei dettagli tecnici ed estetici. È questa la “missione” del marchio Kappa,...

Motori

Per il secondo anno consecutivo, Automobili Lamborghini ha partecipato al “THE I.C.E.”, il Concorso d’Eleganza tenutosi sul lago ghiacciato di St. Moritz. La rappresentanza...