Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Renault Captur MY19: un altro cuore per il B-SUV

Per il quarto anno consecutivo, è il B-SUV straniero più venduto in Italia, con quasi 30mila unità  consegnate lo scorso anno e oltre 140mila dal lancio. Parliamo di Renault Captur che, con il MY 19,  introduce piccole novità a livello estetico ma soprattutto una nuova motorizzazione benzina 1.3 TCe  ad iniezione diretta con due varianti di potenza 130 e 150 cavalli (quest’ultimo disponibile sia con cambio manuale a 6 marce sia con il cambio automatico a doppia frizione EDC a 6 rapporti) frutto della collaborazione dell’Alleanza Renault-Nissan- Mitsubishi con il colosso tedesco Daimler.

Il motore a iniezione diretta propone una coppia massima di 220 Nm (raggiunta a 2250 giri al minuto)  nella versione 130 CV, arrivando fino a 250 Nm di coppia massima nel 150 CV. Questa unità fa dell’efficienza il proprio cavallo di battaglia. La vera novità è racchiusa tutta nella tecnologia di questo motore a benzina che utilizza il Bore Spray Coating, sistema di rivestimento dei cilindri ripresa dal motore della Nissan GT-R, che migliora l’efficienza, riducendo gli attriti e ottimizzando la conducibilità termica. Con questo sistema viene iniettato uno spray di acciaio con tecnologia al plasma ad alta temperatura direttamente nella sede delle camme. Questo crea uno spessore di due decimi di millimetro che garantisce una maggiore scorrevolezza dei pistoni e una maggiore dispersione termica del calore.

A contribuire al piacere di guida e alla riduzione di consumi ed emissioni ci sono l’iniezione diretta di benzina, con pressione portata a 250 bar e la nuova camera di combustione, progettata per ottimizzare la miscela aria/carburante.

A completare il rinnovamento, la tecnologia Dual Variable Timing Camshaft che gestisce le valvole di  aspirazione e di scarico, in funzione delle sollecitazioni del motore. Ciò permette di ottenere più coppia ai bassi regimi e più coppia lineare disponibile agli alti regimi, a vantaggio di una maggiore prontezza ed elasticità.

Per il nostro test, abbiamo scelto la versione Sport Edition da 130 CV. La Captur è scattante, i 220 NM di coppia sono subito disponibili e rendono la vettura reattiva. Il cambio manuale a 6 marce (a doppia frizione EDC nella 150 CV) è morbido e preciso negli innesti.  Il comfort di guida è molto buono grazie a una taratura morbida delle sospensioni e una buona insonorizzazione anche a velocità sostenute.

La gamma della Renault Captur si aggiorna anche a livello di allestimenti. La nuova Sport Edition MY19 (che va ad affiancare la Sport Edition2), presenta fari full LED e nuovi cerchi in lega da 16” di serie insieme alla retro camera con sensori di parcheggio posteriore. All’interno debutta un nuovo tessuto Black Tweed per i sedili e l’infotainment è affidato al sistema Smart Nav Evolution con schermo touch da 7” che adesso integra la radio DAB. Oltre alla Sport Edition MY19 e alla Sport Edition2, il nuovo 1.3 TCe è disponibile anche negli altri allestimenti disponibili per la Capture,  ossia Life, Business, e Initiale Paris.

I prezzi partono dai 21.300 Euro della Sport Edition MY19 TCe 130 FAP ai 24.800 Euro della versione TCe 150 FAP EDC.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Focus

L’obesità è un problema ampiamente diffuso in Italia e forse troppo spesso sottovalutato. I sedentari nel nostro Paese sono il 33,7%, anche se si...

Motori

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Renault ha approvato all’unanimità la firma degli accordi per cedere il 100% delle quote detenute dal Gruppo Renault...

Motori

Nuovo Renault Austral rientra pienamente nel piano strategico Renaulution. Il suo nome, che rimanda a terre lontane e ad ampi spazi promettendo possibiltà oltre...

Test

Con Arkana, Renault ha rivoluzionato un pò i codici tradizionali del mercato proponendo un SUV dal look sportivo, riservato quasi totalmente ai veicoli delle...