Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Mazda celebra dieci anni dello stile Kodo

Dieci anni fa, con il linguaggio stilistico “Kodo – Soul of Motion”, il capo del design della Casa giapponese, Ikuo Maeda, ha definito in Mazda un nuovo e audace indirizzo per lo stile che ha caratterizzato ed elevato il design Mazda.

Un decennio e una fase di evoluzione dopo, il Kodo design è più noto che mai, con vetture progettate seguendo tale approccio e vincitrici di numerosi premi, tra cui il World Design Car of the Year 2020 per la Mazda3.

Fin dall’inizio, il Kodo design è stato centrale per numerosi modelli Mazda: da una nuova interpretazione dell’iconica roadster Mazda MX-5 sino alla prima vettura Mazda 100% elettrica, la MX-30. Tuttavia l’idea essenziale alla base del Kodo design è rimasta invariata: esplorare la bellezza energica e irresistibile del movimento naturale in un oggetto statico.

La parola Kodo si traduce letteralmente come “battito cardiaco”, ma con il significato aggiuntivo di dare vita a qualcosa, di infondergli un’anima. Questa idea è centrale nel modo in cui Mazda ha sempre pensato al design: “In Giappone, riteniamo che gli artigiani infondano vitalità in ciò che realizzano. Siamo convinti che una forma realizzata con cura e sincerità da mani umane riceva un’anima”, spiega Ikuo Maeda. Quindi il “Soul of Motion” assume un doppio significato, esprimendo sia l’essenza del movimento sia l’“anima” permeata nell’auto dai maestri artigiani Mazda.

I primi progetti erano fortemente ispirati all’immagine di un ghepardo pronto al balzo, mentre le iterazioni più recenti si sono concentrate sempre più sul richiamo a un design potente ed emozionante con il minor numero di elementi possibile. Un punto di svolta per questa seconda fase del design Kodo è stato raggiunto con le due spettacolari concept car RX-Vision e Vision Coupe.

Presentate rispettivamente al Motor Show di Tokyo 2015 e 2017, le concept hanno anticipato la nuova eleganza e l’ancora più pronunciato minimalismo estetico delle recenti interpretazioni del design Kodo. Le forme dinamiche ed emozionanti vengono ottenute eliminando ogni elemento non necessario per far emergere l’essenza stessa della bellezza e del movimento.

Le auto create utilizzando il linguaggio del Kodo Design hanno continuamente ricevuto riconoscimenti internazionali. Sia la RX-Vision che la Vision Coupe sono state nominate “Most Beautiful Concept Car of the Year” e la quarta generazione della Mazda MX-5 ha vinto il “World Car Design Award” nel 2015. Fra i riconoscimenti recenti vanno ricordati il Red Dot Award 2020 nella categoria “Product Design” per la Mazda CX-30 e per la nuova Mazda MX-30, mentre la Mazda3 ha ottenuto il “World Car Award 2020” nell’ambita categoria design.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Moda

A pochi mesi dal lancio, si è già meritata un riconoscimento di prestigio: RITO, la nuova poltrona di Désirée ha ottenuto l’Archiproducts Design Award...

Motori

MINI e lo stilista inglese Paul Smith hanno annunciato la loro seconda collaborazione dal 1999. Due vere istituzioni che non condividono solo le origini...

Tecnologia

TP-Link amplia la propria gamma di modem router DSL con un modello dal design compatto e con caratteristiche tecniche di alto profilo: Archer VR400...

Motori

Nella la storia di Mazda, i colori sono sempre stati un aspetto fondamentale. La tecnologia di verniciatura Takuminuri, ad esempio, da vita allo spettacolare...